PER FRONTEGGIARE GLI EFFETTI DELLA CRISI DA COVID
Busto, maggioranza e opposizione unite: 5 milioni per la crisi

L’emendamento è stato sottoscritto da tutti i gruppi consiliari di maggioranza e minoranza, a partire da una bozza iniziale presentata dalla consigliera leghista Paola Reguzzoni e da Donatella Fraschini di Idee in Comune

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Per contrastare le conseguenze della crisi economica portata dal Covid 19, i consiglieri di maggioranza e opposizione si sono uniti per elaborare una manovra congiunta che ha portato alla definizione di un emendamento che verrà presentato in consiglio comunale.

Il documento prevede un pacchetto di misure pari a un importo complessivo di 5 milioni di euro. L’emendamento è stato sottoscritto da tutti i gruppi consiliari di maggioranza e minoranza, a partire da una bozza iniziale presentata dalla consigliera leghista Paola Reguzzoni e da Donatella Fraschini di Idee in Comune.

Tra le misure sono previsti il “sostegno alle famiglie in difficoltà economica derivante da covid19″: tale fondo andrà utilizzato per il sostegno di quelle famiglie (anche monocomponente) che a causa dell’epidemia hanno riscontrato una significativa riduzione delle entrate, e che o non usufruiscono di altri ammortizzatori sociali.

L’annullamento o riduzione della Tari e Tasi per le utenze non domestiche e tutte le  attività economiche (partita Iva, commerciati, artigiani ed industriali)  per un periodo equivalente a 5 mesi.

Il “sostegno alle situazioni di fragilità” e la “solidarietà sugli affitti”, con cui il Comune, tramite una campagna puntuale, si impegna a decurtare il 30 per cento dell’IMU ai proprietari di immobili che esonereranno gli inquilini in difficoltà economica a causa dell’emergenza sanitaria. Inoltre misure a sostegno delle famiglie con minori per le attività dei centri estivi.

“La commissione ha chiesto una serie di provvedimenti come la sospensione di tutte le bollette di Agesp Energia, Alfa e di tutte le cartelle esattoriali, senza alcun onere aggiunto o sanzione, i cittadini che regolarmente riceveranno le bollette potranno procedere al normale pagamento o usufruire della sospensione gratuita sino ad ottobre 2020 – spiega Paola Reguzzoni – il secondo aspetto è l’assoluta semplificazione le procedure. Vogliamo avere risultati tangibili sulle categorie di lavoratori, imprese, e famiglie escluse dagli ammortizzatori sociali. Da parte degli assessori competenti e da parte del sindaco Antonelli – prosegue la consigliera leghista – c’è stata la massima apertura durante i numerosi tavoli che hanno visto l’amministrazione impegnata in questo periodo di fermo e pre-ripresa. E’ l’inizio di un percorso, sono pochi i Comuni che hanno agito in maniera così concreta e veloce”.

Il metodo congiunto per la realizzazione del documento che ha visto i consiglieri di maggioranza e opposizione impegnati in riunioni fino a tarda notte, è stato apprezzato da tutti: “E’ un fatto assolutamente straordinario, si è costituita una task-force spontanea”, sottolinea Donatella Fraschini. “Il nostro impegno sarà quello di monitorare che in maniera puntuale queste misure vengano applicate”, aggiunge Valentina Verga, Pd.  Il presidente del Consiglio Comunale, Valerio Mariani ringrazia tutti per il senso di responsabilità, “è stata compresa l’emergenza del paese. Ben venga che la maggioranza ascolti le minoranze”.

Claudia Cerini, Movimento 5 stelle, afferma: “Abbiamo aderito alla proposta di emendamento comune perché sentiamo di essere vicini ai cittadini. Questo documento cerca di includere tutti”. Francesca Tallarida, Forza Italia: “Insieme abbiamo studiato, ci siamo confrontati per arrivare a un punto in comune e sollecitare la giunta”. Laura Alba, Busto Al Centro: “Siamo soddisfatti, le nostre proposte sono state accettate”. “Il gruppo consiliare è stato unito e ha messo da parte le ideologie politiche. E’ stato sicuramente un lavoro fatto con pacatezza e senso del dovere”, sottolinea Mariangela Buttiglieri, Fratelli D’Italia.

“Ringrazio tutti voi che siete intervenuti sui grandi fronti, come il peso fiscale sulle spalle dei commercianti”, ha aggiunto il vicesindaco Manuela Maffioli. E’ intervenuto il sindaco Emanuele Antonelli: “Devo ringraziare Paola Reguzzoni che ha messo insieme il gruppo consiliare per arrivare a questo risultato. Vorrei dare il doppio ai miei cittadini ma avete già fatto un miracolo, siete arrivati alla condivisione, considerando il pessimo spettacolo che invece ci stanno dando Regioni e Governo. Sono contentissimo di questo risultato e spero ci permettano di realizzare tutto questo con gli aiuti governativi, vedremo la manovra per poter realizzare ciò che avete fatto”.

Copyright @2020