In spazi pubblici cittadini
Busto sarà più smart. Vinto il bando per l’installazione di hotspot Wi-Fi

Il Comune riceverà 15.000 Euro, il progetto prevede gli hotspot installati in punti di grande passaggio e interesse, come palazzo Cicogna, Museo del tessile, Molini Marzoli, piazza Vittorio Emanuele II e alcuni parchi

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

L’assessore all’Attrazione Risorse Paola Magugliani comunica che l’Amministrazione comunale ha vinto il bando europeo “WiFi4EU” per l’installazione di un sistema di hotspot wi-fi negli spazi pubblici cittadini.

Il Comune riceverà 15.000 Euro, come altri 3.400 comuni nei 30 paesi europei che hanno partecipato al bando (Stati membri dell’UE, Norvegia e Islanda)  che ha un budget totale di 51 milioni di euro.

Il progetto predisposto dagli uffici comunali prevede gli hotspot installati in punti di grande passaggio e interesse, come palazzo Cicogna, Museo del tessile, Molini Marzoli, piazza Vittorio Emanuele II, alcuni parchi e piazze cittadine.

“Sono soddifatta dell’esito di questo bando che permetterà alla città di adeguarsi agli standard europei – afferma l’assessore – intanto stiamo lavorando alacremente anche ad altri bandi europei e non per reperire risorse per i lavori di ristrutturazione delle scuole e per il recupero e la valorizzazine delle ville Liberty, perché il nostro obiettivo è quello di rendere la città sempre più smart, moderna e tecnologica, senza dimenticare di salvaguardare il prezioso patrimonio architettonico e artistico cittadino. Speriamo di avere presto altre buone notizie”.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA