BUSTO-BOGLIASCO 12-4
Busto Sport Management, quella sporca dozzina alla Manara

Con capitan Luongo in gran spolvero (4 reti) ma senza Bruni e Dolce influenzati la Busto Sport Management sconfigge in scioltezza il fanalino di coda Bogliasco

Igor Mutinari

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

La Busto Bpm Sport Management si sbarazza agilmente del fanalino di coda Bogliasco per 12-4. I Mastini sono meno scintillanti del solito, forse con la testa già a Zagabria per la quarta giornata di Champions League, ma conquistano in assoluta scioltezza tre punti senza sprecare troppe energie. Baldineti lascia addirittura a riposo Dolce e Bruni (influenzati al pari di Fondelli e Valentino che comunque stringono i denti) portando con sé i baby Giacomo Marchetti (15 anni) e Alessio Rosanò (16), ai quali concede anche spazio in vasca. Da sottolineare la presenza sugli spalti di una dozzina di tifosi liguri, arrivati a Busto nonostante la sconfitta annunciata: bella lezione di sport.

Top scorer del match è il solito Stefano Luongo che buca la rete ligure per 4 volte, doppiette invece per Damonte, Mirarchi, Drasovic e Alesiani.

Il prossimo impegno per Luongo e compagni sarà mercoledì 19 dicembre alle ore 20.30 quando giocheranno a Zagabria contro il Mladost dell’ex Petkovic per il quinto turno di Champions League.

Le voci del post partita

Coach Marco Baldineti: “Una vittoria mai in discussione in una partita nella quale ho voluto provare alcune soluzioni difensive in previsione della Champions League. Oggi ho fatto giocare due promesse come Marchetti e Rosanò facendo di necessità virtù: Bruni e Dolce sono influenzati e anche Fondelli e Valentino non erano in perfette condizioni”.

Il film della partita

Primo quarto: La Sport Management parte subito con la doppietta di Luongo, le speranze dei liguri si infrangono sui legni (due pali e una traversa) mentre Drasovic e Damonte allargano il divario in vasca (4-0).

Secondo quarto: I Mastini segnano ancora con Mirarchi e Drasovic (6-0) ma l’arrivo dei tifosi liguri (irriducibili di nome e di fatto) dà la sveglia alla squadra di Magalotti: Monari e Ferrero accorciano le distanze (6-2).

Terzo quarto: Inframezzata dalla segnatura di Gambacorta, la doppietta di Alesiani permette alla squadra di coach Baldineti di proseguire nell’allungo. Il 9-3 con cui si chiude la terza frazione è ad opera di Mirarchi.

Quarto quarto: Damonte porta in doppia cifra i compagni (10-3) ma Alessandro Di Somma (fratello del mastino Edoardo) accorcia. Il rigore di Lanzoni si stampa sul palo mentre Luongo si sente brasiliano e va in porta con la palla grazie all’assist di Mirarchi. Lo stesso capitano fissa il risultato sul definitivo 12-4.

Mastini da esportazione
Molti mastini non potranno comunque riposare durante le feste. Sono ben sette difatti i giocatori della società di patron Tosi convocati per il raduno che la nazionale di Sandro Campagna terrà in California. A Long Beach dal 26 dicembre al 3 gennaio: Alesiani, Bruni, Damonte, Di Somma, Dolce, Fondelli e Nicosia.

Il Tabellino
Busto Bpm Sport Management-Bogliasco 12-4
(3-0, 2-2, 3-1, 3-0)
Sport Management: Lazovic, Marchetti, Damonte 2, Alesiani 2, Fondelli, Di Somma, Drasovic 1, Rosano’, Mirarchi 2, Luongo 4, Casasola, Valentino, Nicosia. All. Baldineti
Bogliasco: Prian, Ferrero 1, Di Somma, Sciallero, Bini, Ravina, Gambacorta 1, Monari 1, Guidi, Guidi, Puccio, Lanzoni, Di Donna. All. Magalotti
Arbitri: Petronilli e Ricciotti

Risultati
Busto Bpm Sport Management-Bogliasco 12-4, Ortigia-Roma 9-4, Florentia-Trieste 13-9, Quinto-Posillipo 9-7, Napoli-Lazio (ore 20.00), Brescia-Catania 13-6, Savona-Pro Recco 3-14.

Classifica
Brescia 30; Pro Recco 27; Busto Bpm Sport Management 24; Florentia 18; Posillipo 17; Ortigia 16; Quinto 15; Roma 12; Savona e Lazio 10; Trieste 9; Catania e Napoli 6; Bogliasco 1.

Prossimo turno
Sabato 22 dicembre
Napoli-Busto Bpm Sport Management, Lazio-Florentia, Trieste-Savona, Roma-Quinto, Catania-Ortigia, Posillipo-Bogliasco, Pro Recco-Brescia.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA