2-1 al Fenegrò e vetta temporanea
Il Busto 81 suona la carica nel turno infrasettimanale

I biancorossi continuano a far bene nel turno infrasettimanale. Opposti al Fenegrò, i tori di Danilo Tricarico riescono ad imporsi con una solida prestazione, conquistando temporaneamente la vetta dell'Eccellenza

Riccardo Torresan

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

A pochi giorni dalla scomparsa di Davide Astori, che ha allungato un’ombra sul mondo del calcio – e dello sport – italiano, tutti gli “addetti ai lavori” del mondo del pallone cercano di tornare alla normalità. Sembra riuscirci il Busto 81, protagonista nel turno infrasettimanale di Eccellenza. Una formula, questa, che continua a far bene ai biancorossi di mister Danilo Tricarico.

L’avversario di mercoledì 7 marzo è stato il Fenegrò, ospite sul prato del “Sergio Gambini” di Olgiate Olona. Quarti in classifica, gli avversari sembravano dunque in grado di procurare non pochi grattacapi ai tori, impegnati in un finale di campionato sempre più serrato.

La partita

Entrambe le squadre scendono in campo con tanto da giocarsi. Se il Fenegrò tenta di rimanere a ruota dei primissimi, il Busto 81 è invece in lotta per chiudere il campionato davanti a tutti. La neve di Burian, caduta nel weekend, lascia quindi il posto ad uno scontro incandescente. A uscire meglio dai blocchi di partenza sono, ancora una volta, i biancorossi, subito in vantaggio con Berberi al 6′. I bustocchi, sull’onda del vantaggio immediato, prendono il controllo delle operazioni, creando più degli avversari e tenendo il pallino del gioco nelle loro mani. Al 23′ arriva anche il raddoppio, con Dell’Aera che firma il risultato parziale dopo i primi 45 minuti. Chiusa la prima frazione sul 2-0, quindi, Tricarico rimanda in campo i suoi con lo stesso spirito, provando ad intavolare lo stesso piano di gioco. Qualche cambio nelle fila del Fenegrò rischia di scombinare le carte, ma l’unico (sterile) risultato è il dimezzamento dello svantaggio, intorno al 25′. Da lì in avanti, i tori non rischiano più niente, arrivando in vantaggio al triplice fischio. Altri 3 punti in saccoccia, fondamentali per la corsa alla vetta.

Le prospettive

La vittoria nel turno infrasettimanale lancia in avanti il Busto 81, che si porta temporaneamente davanti a tutti. Si noti che il Cavenago Fanfulla, diretta rivale, al momento è dietro di un solo punto, e con una partita ancora da giocare (giovedì 8 marzo). Il posto da capolista è quindi ancora virtuale, ma chissà che respirare l’aria della cima non possa inebriare i biancorossi e dargli la spinta definitiva. Occhio, nel frattempo, anche all’altra rivale, il Verbano, che rimedia una sconfitta inaspettata dall’Accademia Pavese, sul suolo di casa. Rossoneri che si allontanano così dalla vetta, ora distante 4 punti.

Copyright @2018