RECUPERI INFRASETTIMANALI - PARTE PRIMA
Busto 81 ancora a bersaglio, Ardor pareggio d’orgoglio

Nella prima giornata di recuperi infrasettimanali, i tori biancorossi vincono in scioltezza sulla Sestese, mentre gli azzurri spremono un punto da una serata difficile

GioGara

Riccardo Torresan

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Tempo di recuperi infrasettimanali per alcune delle società bustocche. Nonostante un ritorno di temperature rigide, nella serata di mercoledì 21 marzo sono scese in campo Busto 81 e Ardor. Da un lato la lotta per il vertice della classifica, dall’altro un processo di crescita in costante evoluzione. Di seguito i risultati, mentre c’è da aspettare giovedì 22 marzo per i recuperi di Antoniana, Cas e Borsanese.

Eccellenza

Sestese-Busto 81: 0-2

Arriva la settima vittoria consecutiva per il Busto 81 di Danilo Tricarico, che finalmente aggancia il Cavenago Fanfulla in prima posizione. La partita è praticamente a senso unico, per 90 minuti. I biancorossi mettono in campo la loro miglior qualità e restano sempre aggressivi, soffocando la Sestese nella propria metà campo. Al 25′ del primo tempo, ecco la prima puntura dei tori: Scapinello si infila in area e scarica su Berberi, che deve solo appoggiare in rete. L’1-0 parziale chiude il primo tempo, e nella ripresa lo spartito che suona è il medesimo. I tori continuano il pressing, e al 20′ della ripresa è di nuovo l’mvp Scapinello a guadagnarsi una punizione. Calcia Anzano, che realizza bucando il portiere avversario. La seconda tegola chiude i conti una volta per tutte e al triplice fischio la Sestese si ritrova senza aver effettuato un solo tiro in porta.

“Grande prestazione – si rallegra il ds Carmine Gorrasi di tutti i ragazzi. Non abbiamo mai perso il controllo delle operazioni. Adesso sarà un testa a testa con il Cavenago fino alla fine, di sicuro non molleremo”.

Terza categoria

Gruppo Sportiva Robur-Ardor: 1-1

Si ferma sul pari l’Ardor di Fabio Colombo, che però guadagna un punto prezioso in una giornata complicata. Il campo pesante di Saronno non favorisce gli azzurri, i quali fin dall’inizio faticano a guadagnarsi palloni e a creare azioni pericolose. Il primo tempo, infatti, si chiude sull’1-0 per i padroni di casa, che con un rigore concretizzano il proprio controllo del gioco. La ripresa è inizialmente una variazione sul tema, con la Robur che rischia più di una volta di raddoppiare il vantaggio. Nel finale, però, gli ardorini hanno un improvviso rigurgito d’orgoglio, che li porta ad essere più pericolosi verso la porta avversaria. All’85′, Vavassori si trova la palla sui piedi nell’area avversaria, poi è bravo a proteggerla, girarsi ed insaccare. Il triplice fischio sancisce il pareggio ed il punto per entrambe le squadre.

“Non abbiamo giocato molto bene oggi – commenta il mister – e abbiamo subito un po’ troppo il loro gioco. Comunque il finale è stato più positivo, ed il punto conquistato ci permette di lavorare con più serenità”.

Copyright @2018