A ROMA IN RAPPRESENTANZA DEI MILITANTI DI VARESE
Il bustocco Radice al congresso di Forza Italia Giovani: “Diamo voce alla parte migliore del Paese”

All’appuntamento hanno preso parte alcuni big del partito, a cominciare dal leader Silvio Berlusconi

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

C’era anche un po’ di Busto Arsizio al congresso di Forza Italia Giovani. Tra i partecipanti dell’appuntamento tenutosi domenica all’Hotel Parco dei Principi di Roma, che ha visto anche l’intervento di Silvio Berlusconi, c’era infatti anche il militante bustocco Federico Radice, che ha rappresentato i giovani militanti della provincia di Varese, insieme a Veronica Romano di Cassano Magnago.

Il congresso – che ha eletto per acclamazione Stefano Cavedagna nuovo leader dell’organizzazione giovanile di Forza Italia, guidata nei precedenti otto anni da Annagrazia Calabria – ha visto anche la partecipazione di alcuni “big” tra cui Maurizio Gasparri, Maria Stella Gelmini, Annamaria Bernini.

“È stato un piacere dare il mio contributo per ringraziare Annagrazia e tutto il coordinamento nazionale uscente per il lavoro svolto e per eleggere Stefano come nuovo coordinatore – osserva Radice –. È stato un congresso in cui centinaia di ragazzi, da tutta Italia, hanno dato il loro contributo per rilanciare non solo un movimento giovanile, non solo un partito, non solo la coalizione di centrodestra, ma un intero Paese. Perché, ne sono convinto, è solo con Forza Italia e con un centrodestra unito e di governo che si può dare voce a un Paese che vuole lavoro, non assistenzialismo; solidarietà e collaborazione, non odio e invidia sociale. Un Paese che vuole sicurezza, meno tasse e vuole dare la possibilità a ogni cittadino di realizzare i propri sogni”.

La voglia di interessarsi e, ancor di più, impegnarsi in prima persona in politica, di questi tempi, sembra non andare di moda. Ma Radice, “cresciuto” nel movimento giovanile dei giovani forzisti di Busto guidato dal consigliere comunale Orazio Tallarida, va dritto per la sua strada con le idee chiare: “Occorre dare voce a chi ha reso grande e meravigliosa l’Italia e che grande e meravigliosa la farà tornare”.

rc

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA