INIZIATO SABATO IL PRIMO DI UNA SERIE DI INTERVENTI PER LA MANUTENZIONE DEL VERDE
Cairate, il sindaco taglia l’erba: “Scelta necessaria per risparmiare”

Da luglio fino alla prima decade di dicembre un gruppo di volontari si alternerà nei luoghi non compresi dall’appalto del verde

Valentina Colombo

CAIRATE

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Dare il buon esempio per aumentare il senso civico. D’altronde se le risorse in bilancio sono limitate, da qualche parte si deve pur risparmiare. E così il sindaco Paolo Mazzucchelli, l’assessore Anna Pugliese (Bilancio e Istruzione) e due volontari della Lega locale, sabato scorso – tosaerba alla mano – si sono messi a sistemare il verde in paese.

Il primo di una serie di weekend – da qui fino alla prima decade di dicembre – dove un gruppo di volontari si alternerà intervenendo nei luoghi non compresi dall’appalto del verde. Dopo l’operazione iniziale (pista ciclabile e via Mameli), infatti, è già in programma il prossimo step. Questo sabato, saranno Davide Peri, Michele Fiorenzi e Silvana Marin (altri volontari della Lega cairatese) a sistemare il verde di via Matteotti, Garibaldi, Guido Rossa e (rifinitura) via Vicenza (ora piena di rovi).

“Il nostro Comune spende 600mila euro all’anno sul sociale e 400mila euro sul piano diritto allo studio – spiega il primo cittadino –. Abbiamo voluto investire così tanti soldi per sostenere il sistema educativo territoriale per dare la possibilità ai bambini di Cairate di poter perseguire il miglior percorso educativo possibile in Comune. Così facendo diamo ai più piccoli la possibilità di radicarsi sul territorio”. Così, l’ingente investimento in ambito scuola e sociale, ha fatto sì che da altre parti si tagliasse qualcosa: “Ci sono degli anni dove devi fare delle scelte e, per il 2019, siamo stati costretti a sacrificare un po’ la manutenzione del verde”.

In particolare, l’intervento dei “giardinieri per un giorno” si concentrerà attorno agli asili e alle scuole, per un totale di otto zone. E la cittadinanza apprezza, con tanto di sostegno tra decespugliatori, cibi e bevande: “I cittadini che ci hanno visto all’opera – racconta Mazzucchelli – ci hanno raggiunto per darci una mano. Lo slancio di generosità e la partecipazione dei cairatesi mi ha davvero colpito. Tutti hanno capito lo spirito che ci ha guidato”.

Copyright @2019