giovedì 25 aprile
Calcio e beneficenza, l’Antoniana ripropone il Memorial Mazzilli

Tutto pronto per la seconda edizione del Memorial Mazzilli, quadrangolare juniores che la società di via Ca' Bianca organizza in ricordo del suo storico dirigente. Lotteria a scopo benefico

Simone Testa

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Dopo il grande successo dell’edizione d’esordio, l’Antoniana ripropone anche per quest’anno, nella giornata del 25 aprile, il Memorial Mazzilli, il torneo di beneficenza in onore di Mario, grande amico e dirigente storico della società di via Ca’Bianca scomparso nel maggio del 2017. L’intero ricavato dell’evento andrà in favore della Lilt di Legnano, associazione di volontari che si occupa della cura e dell’assistenza dei malati oncologici.

Il torneo, che vedrà impegnate quattro importanti realtà juniores del territorio, si svolgerà con la formula del quadrangolare. Alle ore 17.30 i padroni di casa dell’Antoniana sfideranno la Pro Patria, a seguire lo scontro Legnano-Bustese. Le due vincitrici della prima fase si affronteranno nella finalissima in programma per le 20.15. Chiuderà la manifestazione la lotteria di beneficenza, che anche per quest’anno ha trovato il generosissimo appoggio di numerose realtà del nostro territorio che hanno contributo alla causa fornendo ricchissimi premi (il primo premio è un weekend in una capitale europea). La speranza, sottolinea il direttore generale dell’Antoniana Giuseppe Abenante “è quella di replicare il grande successo della passata edizione, che ci ha visto raccogliere ben 3500 euro. La somma è stata poi devoluta interamente alla Lilt, l’associazione che si è occupata del nostro amico Mario nei suoi ultimi giorni”.

La società di via Ca’ Bianca si appresta quindi ad ospitare, ancora una volta, un grande evento dal nobile scopo benefico, che non poteva che essere accompagnato dalla tradizionale “benedizione laica” di Gigi Farioli, Assessore allo sport: “L’Antoniana è una grande famiglia, capace di darsi sostegno nei momenti difficili e di creare qualcosa di nobile e lodevole come questa manifestazione, a cui l’Amministrazione Comunale è felice ed onorata di concedere il patrocinio”.

Il ricordo di Mario Mazzilli resta vivo in tutte le persone che lo conoscevano, fra cui anche Massimo Tosi, presidente Assb: “Era una persona squisita a cui tutti volevano bene, per questo durante la Pasqua dell’Atleta ci sarà anche un premio alla sua memoria”. Mario è stata una persona che ha sempre messo il cuore in tutto quello che faceva e che ha decisamente lasciato il segno in tutti quelli che lo ricordano come dirigente, come amico, ma soprattutto come padre di famiglia. Particolarmente significativo e toccante l’intervento, o meglio il “non intervento” del presidente Cosentino, la cui visibile commozione nel ricordare l’amico scomparso dice molto più di quanto le parole non possano dire.

Silvana, una rappresentante della Lilt, chiarisce l’importanza e lo scopo della manifestazione: “Siamo qui per fare prevenzione. Prevenire vuol dire vivere. Con questo evento vogliamo far capire l’importanza della diagnosi precoce e dell’adozione di uno stile di vita sano, che tra le altre cose si sposa perfettamente con il gioco del calcio”.

Infine, il dg Abenante ringrazia tutti coloro che hanno reso possibile questo evento: “Un grazie all’Amministrazione Comunale, al negozio ‘1 in Classifica’ che si è offerto di farci da sponsor tecnico e ci ha fornito tutto il materiale necessario, all’AIA di Busto, alla FIGC e a tutti gli altri numerosissimi sponsor che hanno fornito a titolo gratuito i premi della lotteria. Tutte le forze che si sono mosse l’hanno fatto esclusivamente per il bene della causa e senza chiedere nulla in cambio, noi possiamo solo ricambiare con la nostra massima riconoscenza e con la speranza che questa raccolta fondi si riveli anche per quest’anno un grande successo e che possa aiutare chi ne ha bisogno”.

L’ingresso è gratuito.

Copyright @2019