DOMENICA 10 LA PRIMA GIORNATA
Campionato alle porte, le bustocche scaldano i motori

A pochi giorni dalla prima di campionato, le società dilettantistiche di Busto sono pronte ad affrontare la nuova stagione. Busto 81 contro le grandi dell'Eccellenza, tanti derby in Prima categoria

Riccardo Torresan

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Ci siamo. Dopo la pausa estiva, i colpi di mercato e le settimane di preparazione, domenica 10 settembre si apre il campionato per tutte le categorie dilettantistiche. Le bustocche sono pronte a dare battaglia per una stagione di successo, seppur con obiettivi diversi.

Eccellenza
Busto 81
Mercato chiuso e squadra pronta, il presidente biancorosso Giuseppe Sforzini guida i suoi verso un nuovo salto di qualità. Tante le aspettative sulla nuova coppia d’attacco Anzano – Berberi e su un gruppo ben amalgamato.
Dopo una buona stagione da neopromossi, i ragazzi di mister Danilo Tricarico sperano quindi in una lotta ai vertici contro le grandi favorite (ma non irraggiungibili) Legnano e Fenegrò. Sognare si può.

Prima categoria
Antoniana
La sconfitta nel derby di Coppa contro il Cas non scoraggia i giallorossi di patron Cosentino, convinto dell’importanza di fare bene fin dalla prima giornata. I vicini di casa della Pro, sotto la guida di coach Davide Airoldi, cercheranno la rivalsa sui biancoblù fin dal primo minuto, anche grazie all’aiuto del nuovo terzino Bertolotti.
“Nella partita di Coppa eravamo acciaccati – commenta l’allenatore – abbiamo lavorato molto sul fisico durante la preparazione. Da domenica però vogliamo fare un bel campionato, e toglierci qualche soddisfazione”.

Cas
Dopo la vittoria in Coppa Lombardia contro l’Antoniana, i sinaghini di Lelio Gallazzi partono con la carica giusta per un campionato di vertice. I sogni di gloria del numero 1 dei biancoblù si sono concretizzati in un mercato attento, volto a rinforzare un’ossatura già rodata lo scorso anno.
“Abbiamo una squadra competitiva – commenta il tecnico Luciano Cau – e vogliamo dare segnali forti per tutto il resto della stagione. Con serietà e duro lavoro, i risultati possono arrivare”.

San Marco
Tanta fiducia per i leoni alati di patron Petenà, neopromossi di categoria e appena usciti dai festeggiamenti per il cinquantesimo dalla fondazione. Sotto la guida del riconfermato mister Stefano Rasini, la rosa si è consolidata ed è pronta a dare filo da torcere anche in Prima categoria.
“Non vogliamo farci sfuggire alcuna occasione”, sostiene il ds Luca Michele. “La nostra è una squadra di livello, cercheremo di mettere tutto il nostro potenziale sul prato. Anche i derby con le bustocche saranno un’interessante cartina tornasole”.

Seconda categoria
Beata Giuliana
I rossoblù di Bruno Tridico si preparano ad affrontare il campionato con i giusti – seppur cauti – stimoli. Forte di una rosa giovane e rinforzata da tanti fuoriquota, il mister Alfredo Rossetti si aspetta buoni margini di crescita.
“La stagione è lunga. Noi dobbiamo impegnarci per poter dire la nostra, pur senza obiettivi fissi”, spiega il tecnico. “Il segreto sta nell’amalgamare il gruppo e giocare con spirito di sacrificio. Solo così scopriremo il nostro vero potenziale”.

Borsanese
Ai nastri di partenza anche la formazione di coach Davide Tomanin e del suo “secondo” Massimo Banfi, che riceve dal mercato estivo, tra gli altri, il centrocampista De Michele. Ottimista il presidente Achille Broggi, che spera in un campionato solido dopo la salvezza sofferta dello scorso anno.
“Quando eravamo in crisi è stato il gruppo a salvarci – commenta il numero uno biancoazzurro – ed è dal gruppo che ripartiremo”. Occhio alla decima giornata, quando Tomanin e compagni incapperanno nel derby con il Beata Giuliana.

Terza categoria
Ardor
Obiettivo promozione per gli azzurri del pres Sandro Meraviglia, che ripartono con un progetto ambizioso per lasciare l’ultima delle categorie dilettantistiche.
Alla guida della squadra il mister Fabio Colombo, che la scorsa stagione, sulla panchina del Bienate Magnago, aveva condannato gli ardorini alla retrocessione.
“Bisogna costruire un buon gruppo, ma lavoriamo bene e saremo competitivi”, le parole del tecnico, forte anche del neo-acquisto Vasile. “Punteremo molto sulle giovanili – spiega il dg Fabiano Pellegatta – per crescere anche sul lungo periodo”.

Copyright @2017

LEGGI ANCHE