BUSTO 81 PER LA VETTA, CACCIA PLAYOFF PER IL CAS
Campionato verso la fine, ultimi treni per le bustocche

Viaggia verso la conclusione il campionato, con le bustocche impegnate nelle ultime chance per raggiungere i rispettivi traguardi. Dalla caccia alla vetta del Busto 81, alla missione playoff per il Cas, ancora molto sarà da definire in queste ultime giornate.

GioGara

Riccardo Torresan

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Giunto alla metà di aprile, il campionato dilettanti è ormai agi ultimi scampoli. A primavera inoltrata (anche se il clima suggerisce altro) le bustocche si trovano con le classifiche ormai quasi determinate: obiettivi e aspettative potrebbero già essere definite. Tuttavia, alcune delle società cittadine potrebbero avere ancora qualcosa da giocarsi nelle ultime giornate. Di più: la passione calcistica che ogni domenica infiamma Busto, si sa, non ha calendario. Si rinnova, allora, l’appuntamento delle 15.30 di ogni domenica.

Eccellenza

Persa la posizione di capolista, il Busto 81 di Danilo Tricarico non perde però le speranze. La chance concreta può arrivare solo da un inciampo del Cavenago Fanfulla, ma i biancorossi possono fare il loro, vincendo le tre giornate rimanenti. Qualità e condizione fisica non mancano ai tori, che domenica ospitano il Sancolombano al “Sergio Gambini” di Olgiate Olona. Fermo intorno a metà classifica, sarà interessante vedere se il Sancolombano riuscirà a creare qualche grattacapo ai bustocchi.

Un po’ in affanno rispetto alle primissime, il Legnano di Paolo Tomasoni prova a riaccendersi in casa del Fenegrò. La Castellanzese di Emiliano Palazzi, invece, ospita l’Accademia Pavese San Genesio sul proprio campo di casa.

Prima categoria

L’Antoniana di Davide Airoldi è reduce da un pareggio che ha dato poche soddisfazioni. I giallorossi, infatti, vogliono chiudere il campionato raccogliendo ancora qualche punto. Da un lato, per togliersi soddisfazioni importanti; dall’altro, per dare già segnali importanti per l’anno prossimo. Questa domenica, l’avversario è l’Ispra, diretta rivale del Cas per l’ultimo posto ai playoff. I giallorossi, però, faranno di sicuro la propria partita al centro sportivo di piazzale Olimpia, a Ispra.

Tiferà senz’altro per l’Antoniana il Cas, che però dovrà ugualmente concentrarsi sulla propria partita. Una sconfitta, infatti, sarebbe fatale a questo punto. I sinaghini, questa settimana, si spostano in casa dell’Union Tre Valli, sul prato di via Torino, a Cugliate Fabiasco. Data la posizione in classifica dell’avversario, i biancoblù di Luciano Cau hanno la chance di mettere il proprio sigillo alla partita: l’attenzione, tuttavia, dovrà essere al massimo.

Va in trasferta anche la San Marco di Stefano Rasini, che si sta rendendo protagonista di un finale di stagione di assoluto valore. Contro il Luino Maccagno, ultimo in classifica, i leoni alati hanno la possibilità di migliorare ancora il proprio piazzamento. Sarà fondamentale, come emerso nelle ultime giornate, trovare le giuste motivazioni per essere aggressivi in campo. Appuntamento al centro sportivo “Margorabbia” di via Gorizia, a Luino.

Seconda categoria

Messosi in tranquillità con considerevole anticipo, il Beata Giuliana è però incappato in un finale di stagione con qualche inciampo di troppo. La missione riscatto, quindi, si impone ai rossoblù di Alfredo Rossetti, che questa settimana impattano la Rescaldinese, dietro di loro di un solo punto. Sul prato di via Barbara Melzi, a Rescaldina, la vittoria sarà quindi imperativa anche per evitare il sorpasso ad opera degli avversari.

Può dirsi salva anche la Borsanese di Davide Tomanin, che tuttavia non vuole subire cali di tensione agonistica e giocarsi ogni minuto, fino all’ultimo. Lo scontro di questa domenica è con la Virtus Cantalupo, che si trova proprio davanti ai biancoazzurri, con una sola lunghezza di vantaggio. Il possibile sorpasso saprà dare nuova carica ai bustocchi? Motivo in più per seguire la partita, che si giocherà sul prato di via Asiago, a Cerro Maggiore.

Terza categoria

Ultime cartucce del campionato anche per l’Ardor di Fabio Colombo, che gioca ormai per portare segnali positivi in vista del lavoro estivo e della prossima stagione. Non facile lo scontro di questa settimana, che vede gli azzurri opposti alla capolista Nuove Fiamme Oro Ferno. Questo tipo di sfida, però, non può che essere per gli ardorini uno stimolo e, insieme, un banco di prova importantissimo verso il futuro. L’appuntamento è fissato sul prato di via Aldo Moro, a Ferno.

Copyright @2018