PERDONO ANTONIANA, SAN MARCO E SAN FILIPPO
Campionato: vincono Cas, Beata, Borsanese e Ardor. Pari Busto 81

Parte subito con grandi emozioni il campionato dilettanti, che si apre con le vittorie di Cas, Beata, Borsanese e Ardor. Il Busto 81 si ferma sul pareggio, mentre Antoniana, San Marco e San Filippo partono a rilento con una sconfitta.

GioGara

Riccardo Torresan

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

L’attesa è finita: il campionato dilettanti, finalmente, è ricominciato. Tutte le bustocche ai nastri di partenza per questa nuova stagione, che ha regalato subito grandi emozioni. Già la prima giornata, infatti, ha visto grande lotta su tutti i campi, con le squadre ansiose di mettere alla prova la propria preparazione.

Eccellenza

Città di Vigevano-Busto 81: 1-1

Apre con un pareggio il Busto 81 di Danilo Tricarico, riconfermato sulla panchina di via Valle Olona per realizzare il sogno promozione. I primi a pungere sono i tori, che al 6′ pt innescano il neo acquisto Palumbo. Il bomber non delude le speranze di tifosi e società, insaccando l’1-0.  Per il resto del primo tempo, i bustocchi riescono a tenere le redini della partita, congelando il vantaggio nella pausa di metà gara. Nella ripresa, si fa sentire una condizione fisica ancora da perfezionare, ed il Vigevano coglie l’occasione per il pareggio. Alla fine, la partita si chiude con un risultato che accontenta tutti e nessuno, sebbene forse sia il più giusto per quanto visto sul campo.

“Non abbiamo giocato male – commenta l’allenatore – ma qualche errore di troppo ci ha messo in difficoltà. Va migliorata la condizione fisica, recuperando anche qualche acciacco.”

Intanto vince il Legnano, che centra una solida vittoria (3-1) in casa della Castanese. Rinviato, invece, il debutto della Castellanzese: i neroverdi avrebbero dovuto incontrare la Varesina, che però è ancora in dubbio di ripescaggio in Serie D.

Prima categoria

Antoniana-Solbiatese Insubria: 0-2

Rimedia una sconfitta immeritata l’Antoniana di Giovanni Canestrale, all’esordio in campionato sulla panchina di via Ca’ Bianca. I giallorossi giocano una partita ben congeniata, tenendo tra le mani il pallino del gioco per quasi tutti i 90 minuti. Sono due episodi sfortunati a condannare i bustocchi che, tra il 15′ pt ed il 20′ pt, subiscono una punizione ed un rimpallo infido. Lo svantaggio, comunque, non compromette la buona prestazione dei padroni di casa, che non lasciano la presa fino al triplice fischio e si procurano anche abbondanti palle gol.

Tra rammarico e soddisfazione il tecnico: “Abbiamo giocato forse una delle nostre migliori partite, peccato per la sfortuna che si è accanita. Non dobbiamo demordere, la prestazione porta sempre ai risultati prima o poi.”

Cas-Tradate: 1-0

Parte bene, invece, il Cas di Luciano Cau, riconfermato sulla panchina biancoblù e motivato a fare meglio dello scorso anno. Su un campo difficile, i sinaghini decidono di affidare le proprie speranze ai lanci lunghi e alla grinta. Dopo qualche occasione iniziale, il gol decisivo arriva per mano di Cavaleri, che insacca di testa al 40′ pt. Nel secondo tempo inizia la danza dei cambi e delle ammonizioni, per un Cas che comunque non si tira indietro. Dopo alcune occasioni avversarie, arrivano quattro chance evidenti per i bustocchi. Nell’ordine, una traversa di Caccia, un’altra di Nardone e due palloni di poco fuori, firmati Alessi e Turconi. Gli ultimi minuti sono di gestione, fino al triplice fischio che chiude a favore dei biancoblù.

“Siamo stati autori di una buona prestazione – commenta il mister – anche se i nostri avversari non erano al massimo. Ci manca un po’ di esplosività sul piano fisico, ma di sicuro abbiamo giocato una partita ragionata e di qualità.”

San Marco-Vanzaghellese: 1-2

Sconfitta beffarda per i leoni alati del neo mister Paolo Marchiorato, alla sua prima con questa squadra. I primi a pungere sono gli ospiti, che trovano il vantaggio al 20′ pt. Tuttavia, la proverbiale grinta dei biancoazzurri non si fa attendere, regalando il pareggio appena prima della pausa di metà gara. Autore del gol Napolitano, che realizza una gran botta da fuori area. Nel secondo tempo, un rigore non concesso demoralizza i bustocchi, che allentano la presa ma senza mollare. Il pareggio sembra cosa fatta, ma al 37′ st arrivano due tegole: espulsione e rigore per la Vanzaghellese, che realizza e si prende i 3 punti in palio.

“Credo che siamo stati migliori delle aspettative – spiega il tecnico – anche se purtroppo il finale non ci ha favoriti. Peccato, non meritavamo affatto la sconfitta, ma ai ragazzi non posso dire nulla. Ora pensiamo alle prossime partite, non saranno facili ma troveremo la condizione che ci manca.”

Seconda categoria

Gorla Minore-Beata Giuliana: 0-1

Break point a favore del Beata Giuliana, che vince in casa di una delle squadre favorite per la promozione. La partita si apre subito con una gran lotta, da cui è chiaro che i rossoblù di Alfredo Rossetti non vogliono uscire sconfitti. Pochissime le occasioni nel primo tempo, che infatti si chiude a reti inviolate. Nella ripresa, il Gorla prova ad attaccare sulle fasce, ma incontra l’ottima difesa bustocca. Al 25′ st, ecco l’acuto: una ripartenza fulminea serve Rizzo, che non sbaglia e firma l’1-0 decisivo.

“Ottima prestazione contro un’ottima squadra – riconosce l’allenatore – perciò possiamo solo essere contenti. Adesso dobbiamo continuare a fare gruppo, come oggi. Pensiamo domenica per domenica e basiamoci sul lavoro di squadra.”

Airoldi-Borsanese: 3-4

Vittoria lottatissima per la Borsanese, che si prende di forza i 3 punti in trasferta. Il primo tempo, in particolare, è un assolo biancoazzurro. Dopo un rigore sbagliato da De Michele, infatti, al 15′ pt trova il gol Tagliabue, raddoppiato al 40′ pt da Bottini. Il 2-0 manifesta un controllo totale che, nel secondo tempo, viene a mancare, causa anche il caldo. I padroni di casa pareggiano in apertura, ma la Borsanese riprende subito le redini con la doppietta di Tagliabue, che firma il 3-2 al 25′ st. Dopo appena 5 minuti, è Damiano a siglare il 4-2 in favore degli ospiti. La reazione degli avversari, nel finale, arriva solo grazie ad un rigore, ormai ininfluente.

Soddisfatto mister Davide Tomanin: “Finchè abbiamo tenuto fisicamente, abbiamo controllato benissimo la partita. Potevamo chiuderla con più sicurezza, peccato per qualche errore. Nel complesso, però, una buona prestazione.”

Terza categoria

Ardor-San Luigi Pogliano: 1-0

A segno anche l’Ardor, che porta in campo una formazione giovane ma tutt’altro che inesperta. Nel primo tempo, sono gli azzurri di Matteo Gastaldello a guidare le danze, procurandosi diverse occasioni. Una di queste, al 40′ pt, porta Cannizzaro al gol che deciderà la partita. La ripresa vede invece l’ago della bilancia più spostato verso gli avversari, che comunque faticano ad infastidire seriamente gli ardorini. Il triplice fischio consegna quindi una meritata vittoria ai padroni di casa, che partono bene in campionato.

“Grazie ad una buona condizione fisica – commenta il mister – oggi abbiamo controllato bene la partita. Dobbiamo proseguire su questa strada se vogliamo continuare a crescere.”

San Filippo-Poglianese: 2-3

Rimedia una sconfitta amara la San Filippo, alla sua prima dopo il ritorno alle competizioni. In una gara dai due volti, i padroni di casa tengono il pallino del gioco per tutto il primo tempo, portandosi sul 2-0. Le firme dei gol sono di Terranova (25′ pt) e Trotti (40′ pt). Nella seconda frazione, però, i bustocchi allentano la pressione, permettendo agli ospiti di procurarsi tre palle inattive fatali. Nonostante la lotta, uno dopo l’altro i tre gol avversari tagliano le gambe alla San Filippo, che comunque non cede e riesce a procurarsi qualche buona occasione.

“Potevamo gestire meglio il vantaggio – ammette il mister Diego De Bernardima credo di poter inserire questa partita tra i peccati di gioventù. Siamo all’inizio del nostro percorso, e con il duro lavoro cresceremo.”

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA