Incontro sulla leadership alla LIUC-Business School
O capitano! Mio capitano! Dammi la giusta motivazione…

Ma, quali sono (o dovrebbero essere) le caratteristiche vincenti del motivatore ideale, ossia del leader del 3° Millennio, aziendalmente parlando?

Luciano Landoni

CASTELLANZA

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Si parla tanto della valorizzazione del capitale umano, quale fattore strategico prioritario per migliorare la competitività delle aziende.

Viene ribadito un giorno sì e l’altro pure che solo attraverso la motivazione delle persone, la cura della loro preparazione professionale mediante la formazione continua, la costante attenzione dell’evoluzione dei mercati, sarà possibile gestire al meglio le profonde e rapide trasformazioni innescate dalla IV Rivoluzione industriale (vale a dire la digitalizzazione produttiva).

Tutto giusto e tutto vero.

Ma, quali sono (o dovrebbero essere) le caratteristiche vincenti del motivatore ideale, ossia del leader del 3° Millennio, aziendalmente parlando?

Una domanda cruciale a cui è indispensabile fornire una risposta, o, quanto meno, un’ipotesi di risposta andando a pescare direttamente nel contesto delle leadership di successo che soprattutto nel nostro territorio (per fortuna) non mancano.

E’ quello che avverrà alla LIUC-Business School di Castellanza il prossimo 16 ottobre, ore 18.00, in occasione dell’incontro/tavola rotonda “Business Coaching: per navigare in armonia

Protagonisti della tavola rotonda sul tema saranno:

Luca Spada, AD e Fondatore di Eolo

Maurizio Bossi, Supply Chain Director di Artsana Group e COO di Recaro Kids

Barbara Celani, People & Culture Director di GrandVision Italy

Con loro, Lorenza Angelini e Cristina Andreoletti, rispettivamente direttore e co-direttore del nuovo Executive Master Business Coaching for Change.                               

“Uno degli ambiti di ricerca e formazione della LIUC Business School – spiega Lorenza Angelini – è quello relativo al people management, alle soft skills e alla leadership: dalla ricerca sui comportamenti virtuosi del capo (individuati dai collaboratori) al nuovo Master, sono tante le iniziative in corso. Con questa tavola rotonda vogliamo dare la parola alle aziende su un tema tanto delicato quanto attuale come quello del business coaching. Una strada da percorrere per fare evolvere le nostre imprese verso una maggiore flessibilità e attenzione all’individuo per avere persone sempre più engaged e aziende più armoniosamente performanti”.

Il master è promosso dalla LIUC Business School in partnership con PRAXI, società leader nella consulenza in ambito organizzativo.

Rivolto a responsabili delle risorse umane, responsabili funzionali, imprenditori e liberi professionisti, l’Executive Master in formula part – time prenderà il via nel mese di aprile 2020 (early bird entro il 29 novembre), con la possibilità di frequentare un modulo elective alla IESEG School of Management di Parigi. Con la partecipazione al Master, qualificato CEPAS (Organismo di Certificazione delle Professionalità e della Formazione), si può accedere al processo di certificazione per diventare Business Coach Professionista.

Copyright @2019