Dal centro alla periferia, quattro incontri previsti
I carabinieri “in ascolto” dei cittadini, da settembre al via la sperimentazione

“Servizio di Ascolto”. Ѐ questo il nome del progetto pilota che il comando dei Carabinieri di Busto Arsizio, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, attiverà a breve incontrando i cittadini nei vari quartieri della città

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Servizio di Ascolto”. Ѐ questo il nome del progetto pilota che il comando dei Carabinieri di Busto Arsizio, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, attiverà a breve incontrando i cittadini nei vari quartieri della città.

Su input del Comando interregionale e sull’esempio di una sperimentazione nel mantovano, il progetto sarà rivolto ai cittadini che potranno sottoporre ai Carabinieri quesiti sulle varie problematiche del quartiere in cui risiedono e presentare situazioni personali in cui potrebbe servire l’intervento delle forze dell’ordine, oltre che ricevere consigli utili su tematiche sociali e di sicurezza pubblica del territorio. Saranno degli appuntamenti a tappe e in date diverse, dalla periferia al centro, al fine di instaurare un rapporto più diretto con i cittadini. Un servizio sempre più rispondente alle esigenze della popolazione e finalizzato ad accrescere e suggellare il senso di fiducia nei confronti dell’Arma.

Il servizio avrà inizio, in via sperimentale venerdì  6 settembre, alle 18.00, presso la Sala del Camino di Villa Calcaterra. Poi altri tre appuntamenti: venerdì 13 alle 18.00 presso la Casa della Salute di Borsano, venerdì 20 alle 18.00 presso l’aula del centro tessile Cotoniero a Sant’Anna, venerdì 27 alle 18.00 a Beata Giuliana (luogo ancora da definire).

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA