VINCONO BEATA E BORSANESE. SAN MARCO K.O.
Cas e Antoniana concedono il bis. Il Busto 81 perde la vetta

Si confermano Cas, Antoniana e Borsanese, mentre il Busto 81 viene travolto e perde il primato in classifica. Vince anche il Beata Giuliana, male la San Marco. Pari per l’Ardor

GIOGARA

Riccardo Torresan

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Vento gelido a stringere la Lombardia in una morsa di gelo. Nemmeno le condizioni più avverse, però, fermano la bruciante passione calcistica made in Busto. Puntuale come ogni domenica, alle 14.30 è arrivato il fischio dell’arbitro, a riaprire le ostilità sospese settimana scorsa. Che sia lotta per la promozione o per la salvezza, nessuna delle bustocche vuole tirarsi indietro: ai campi l’ardua sentenza.

Eccellenza

Busto 81-Union Villa Cassano: 2-5

Troppa, forse, la pressione della corona da capolista. Il Busto 81 di Danilo Tricarico viene travolto dall’Union Villa Cassano (foto in apertura), perdendo il primato in classifica. L’inizio della partita pare sorridere ai biancorossi, che trovano il vantaggio con Scapinello dopo un solo giro d’orologio. Quello che succede dopo, però, è del tutto inatteso. I tori sembrano distratti, e incassano 5 gol in 28 minuti da un’Union Villa anche troppo cinica. Al rientro negli spogliatoi, il parziale è un’impietoso 1-5. Nella ripresa, i bustocchi ritrovano gioco e fiducia, anche se riescono ad insaccare solo al 35′ con Anzano.

“Una giornata assolutamente storta – commenta il ds Carmine Gorrasianche se nel secondo tempo abbiamo provato una reazione. Sono cose che non devono capitare, però meglio adesso che più avanti”.

Intanto, Castellanzese e Legnano chiudono le rispettive partite con il medesimo risultato. I neroverdi escono sull’1-1 dal campo di casa; i lilla consolidano, con lo stesso score, la posizione vicina alla vetta, ora occupata dal Verbano.

Prima categoria

Antoniana-Casbeno Varese: 2-1

Dopo essersi sboccata, l’Antoniana di Davide Airoldi sembra aver trovato la strada giusta. Anche questa domenica, i giallorossi sono venuti a capo di una partita non facile. L’inizio è decisamente a favore dei bustocchi, con Ana Prete che realizza un rigore dopo soli 3 minuti. Sul piano del gioco, le squadre non mettono in mostra il proprio miglior livello, dando vita ad un primo tempo abbastanza disordinato. Nel secondo tempo, gli ospiti riescono a pareggiare, ma dopo circa 10 minuti la maggior concretezza dei padroni di casa ha la meglio. Arriva ancora Ana Prete, infatti, a risolvere su assist di Bertolotti. Prima del triplice fischio, c’è ancora tempo per qualche occasione giallorossa, con Valentin e Corbetta che stampano la palla, rispettivamente, sulla traversa e sul 7.

“Non abbiamo giocato benissimo – ammette Airoldi – ma siamo soddisfatti per questi punti preziosi. Siamo stati più pericolosi e abbiamo meritato questa vittoria”.

Cas-Cairate: 2-1

Nuovo successo per i sinaghini di Luciano Cau, anche se con qualche grattacapo di troppo. Il primo tempo si apre con il controllo quasi totale del Cas, capace di andare in gol con Nardone dopo neanche un quarto d’ora. Sull’1-0, tutto resta congelato fino al 40′, quando è il Cairate, con un autogol, a regalare il raddoppio ai padroni di casa. Il doppio vantaggio sembra in cassaforte, ma appena due minuti più tardi gli ospiti dimezzano lo svantaggio su un Cas un po’ distratto. Nella ripresa il gioco si fa nervoso, e sono soprattutto i biancoblù a creare occasioni pericolose. Alla fine, il triplice fischi cogli il Cas in vantaggio, chiudendo le ostilità.

“Entrambe le squadre avevano molto da giocarsi – commenta il mister – e per questo la partita è stata tosta. Nel primo tempo si è visto il Cas con tutte le sue potenzialità, meno nel secondo. Nel complesso, però, ho assistito ad una buona prestazione”.

Arsaghese-San Marco: 2-0

Faticano ancora i leoni alati di Stefano Rasini, beffati in casa dell’Arsaghese. L’inizio vede una San Marco apparentemente molto ordinata, capace di mantenere con facilità il controllo del campo. Dopo mezz’ora, però, un rimpallo sfortunato deposita la palla davanti all’attaccante dei padroni di casa, che non sbaglia. Il gol così subito demoralizza i biancoazzurri, che infatti subiscono il 2-0 pochi minuti più tardi. Nella ripresa, il piglio è decisamente migliore, ed i bustocchi riescono a trovare qualche buona occasione per recuperare. La porta avversaria, però, sembra stregata, ed il risultato resta congelato.

“Non siamo sufficientemente cattivi – commenta il tecnico – e veniamo spesso beffati. Alle volte il bel gioco deve lasciare spazio alla concretezza, e su questo dobbiamo ancora lavorare”.

Seconda categoria

Beata Giuliana-Canazza Sant’Erasmo: 3-2

Lotta, fatica, ma alla fine il Beata Giuliana riesce a spuntarla. I ragazzi di Alfredo Rossetti, sul prato di casa, partono male, subendo il gol dell’1-0 e rimanendo un po’ schiacciati dal gioco avversario. Nella ripresa, però, i rossoblù sembrano un’altra squadra, tanto che al 15′ è Alessi a siglare l’1-1. Il Canazza prova ad uccidere la partita insaccando il 2-1 appena dopo, ma i bustocchi non sono disposti a mollare. Nel finale, infatti, ci pensa il bomber Ciuciu ad infilare due punizioni, consegnando al Beata tre punti grondanti di sangue e sudore.

“L’andamento di questa partita avrebbe abbattuto chiunque – spiega Rossetti – ma i ragazzi sono stati bravi a reagire. Questa vittoria fa bene al morale oltre che alla classifica, non era facile”.

Robur-Borsanese: 0-2

Secondo sigillo per i biancoazzurri di Davide Tomanin, che si prendono un’importante vittoria in trasferta. L’inizio della Borsanese è buono, anche se le due squadre si limitano a controllarsi a vicenda con qualche veloce incursione. Al 37′, però, arriva la puntura vincente di De Michele, che trova l’1-0 bustocco. Prima della pausa di metà gara, la Robur riesce ad essere pericolosa un paio di volte, ma la palla non vuole entrare. Nel secondo tempo si ripropone sostanzialmente la stessa situazione, con l’insaccata di Ranghetti a chiudere i conti in favore della Borsanese.

Soddisfatto l’allenatore: “Abbiamo rischiato qualcosa, però la prestazione è stata buona. Tre punti che ci aiutano molto in classifica”.

Terza categoria

Buscate-Ardor: 2-2

Prestazione complicata e risultato in bilico per i ragazzi di Fabio Colombo, autori di una prestazione sottotono. Il vantaggio iniziale è degli azzurri, che vanno a segno con Ceriani al 15′ del primo tempo. Subito dopo, però, gli ardorini sembrano infiacchiti, e si fanno riprendere dagli avversari sull’1-1, risultato che chiude la prima frazione di gioco. Il secondo tempo, sostanzialmente, mette in scena la stessa situazione, ma stavolta i bustocchi sono i primi a sbagliare e ad andare in svantaggio. La sconfitta sembra sicura, ma nei minuti di recupero sono i giovanissimi Milani e Pelosi ad imbastire l’azione che porta al 2-2, realizzato appunto da Milani.

“Ci è andata bene con il risultato – commenta il mister – ma la prestazione non mi è affatto piaciuta. La voglia di lottare e l’intensità agonistica non devono mai mancare, e oggi non si sono viste da parte nostra”.

Copyright @2017