Calcio dilettanti - 22^ giornata
Cas e Antoniana, che grinta! Bene anche il Busto 81

Il Cas rimonta e allunga in vetta, vincono anche Busto 81, Beata, Borsanese, Ardor e San Filippo. Pareggio di grinta e carattere per l'Antoniana. Domenica amara per la San Marco

Simone Testa

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Ventiduesima giornata dei campionati dilettantistici. Succede di tutto in questa domenica di calcio e di spettacolo: in Eccellenza il Busto 81 approfitta dello stop della capolista Castellanzese nel derby con il Legnano per accorciare le distanze. In Prima Categoria il Cas conserva la vetta con una splendida vittoria in rimonta nello scontro al vertice con il Gorla Maggiore, mentre l’Antoniana ferma sul pari un’altra grande candidata al titolo: la Folgore Legnano. Vincono anche Borsanese, Beata, Ardor e San Filippo. Giornata amara per la San Marco.

Eccellenza

Busto 81-Alcione Milano: 3-1

Terza vittoria consecutiva per il Busto 81, che ha anche ritrovato il feeling con il gol (10 reti segnate nelle ultime 3 partite). I nerazzurri di mister Civeriati si portano avanti con Berberi, che sfrutta il lancio di Calzi e davanti al portiere si fa parare la prima conclusione, ma insacca prontamente sulla ribattuta. Nel secondo tempo il portiere bustocco classe 2000 Riccardi salva il vantaggio per due volte, poi Berberi regala il raddoppio ai suoi con un tap-in sul tiro di Giovio. Al novantesimo i bustocchi mettono in cassaforte il risultato sempre con il solito Berberi, che trova la tripletta personale con un bel pallonetto. Il gol della bandiera arriva pochi istanti prima del triplice fischio con una conclusione da fuori che nega il clean sheet (la rete inviolata) al giovane Riccardi.

“Abbiamo avuto un atteggiamento positivo e siamo riusciti a portare a casa una partita che bisognava vincere a tutti i costi. Ora pensiamo al recupero di mercoledì e poi al derby di domenica con il Legnano” commenta il team manager Giorgio Tomasini.

Prima Categoria

Cas-Gorla Maggiore: 2-1

Il Cas di Luciano Cau si aggiudica in rimonta lo scontro al vertice con il Gorla Maggiore e consolida il primato in classifica. Gli ospiti rompono gli indugi dopo un quarto d’ora con una conclusione mancina dal limite dell’area. La risposta bustocca arriva sul finire del primo tempo con il magistrale calcio piazzato dal limite dell’area di Nardone, che si infila dove il portiere non può arrivare. Nella ripresa il Cas spinge forte e sfiora più volte il vantaggio. Per risolvere la situazione ci vuole, ancora una volta, Nardone che fa un “copia e incolla” della punizione precedente e ribalta il risultato. Nel finale i gorlesi tentano il tutto per tutto, ma il portiere Heinzl abbassa la saracinesca e compie due prodezze appena prima del triplice fischio.

“Partita sentitissima, il Gorla era la nostra bestia nera. C’è stato molto fair play, sopratutto a fine partita, sia da parte dell’allenatore che dai ragazzi della squadra avversaria. Rinnovo i miei complimenti a mister Contaldo” evidenzia mister Cau

Folgore Legnano-Antoniana: 2-2

Prova di grinta e carattere per l’Antoniana di Cristian Pavone, che recupera le due reti di svantaggio alla Folgore Legnano seconda della classe. I legnanesi si portano avanti nelle fasi iniziali di gara fra le proteste dei bustocchi per una presunta posizione di fuorigioco non vista dall’arbitro. Le occasioni nel primo tempo si concentrano tutte negli ultimissimi minuti prima dell’intervallo. Prima arriva il raddoppio della Folgore su un rimpallo che favorisce l’attaccante locale, poi è il turno dell’Antoniana che risponde con la specialità della casa: angolo di Sorrentino e incornata vincente di Macchi per un gol fotocopia di quello di settimana scorsa. Nella ripresa i giallorossi riequilibrano il punteggio con l’eurogol di Muggeri: lancio di capitan Santaniello e conclusione al volo sotto l’incrocio del difensore bustocco. Negli ultimissimi minuti di gioco Corbetta, lanciato a rete, viene steso con un fallo da ultimo uomo che costa il rosso diretto al difensore locale e il punteggio resta fermo sul 2 a 2.

“Partita dai due volti. Abbiamo sofferto nel primo tempo, ma siamo usciti bene nel secondo. Sono più che contento dei ragazzi che oggi hanno dimostrato, ancora una volta, tutta la loro voglia di lottare e di raggiungere l’obiettivo salvezza” sottolinea mister Pavone.

Valceresio-San Marco: 1-0

La San Marco di Paolo Marchiorato viene superata di misura dal Valceresio in una partita che forse non meritava di perdere. La rete che vale i tre punti per la formazione locale arriva appena cinque minuti dopo il calcio d’inizio su una mischia in area. Da quel momento in poi si perde il conto delle palle gol create dai bustocchi, ma il numero uno della formazione di Arcisate è in giornata di grazia e compie due miracoli su Napolitano, poi la traversa dice di “no” a Bellin e Gallo si vede annullare un gol fra le proteste dei bustocchi.

“Probabilmente abbiamo giocato una delle nostre migliori partite di questo campionato. Il pallone non ne voleva sapere di entrare, ma se continuiamo a giocare in questo modo i risultati arriveranno. Dobbiamo trovare quella costanza che fin’ora ci è mancata” ammette mister Marchiorato.

Seconda Categoria

Borsanese-Pro Juventute: 1-0

La Borsanese di Davide Tomanin, in forma smagliante, mette in campo l’ennesima prestazione di livello e supera un’ottima Pro Juventute. Grande equilibrio nel primo tempo, che vede occasioni da entrambe le parti. Nella seconda frazione di gara i bustocchi trovano il gol-partita con il solito Tagliabue, che non perdona un errore della difesa ospite, recupera palla, salta il portiere e insacca a porta vuota. La Pro Juventute accusa il colpo e la formazione di Borsano torna a creare pericoli con Tagliabue e con Bottini, ma il punteggio resta fermo sull’1 a 0.

“Atteggiamento in campo ottimo, siamo riusciti ad impostare la partita come volevamo. Stiamo attraversando un buon periodo, stiamo giocando da squadra matura” conferma mister Tomanin.

Rescaldinese-Beata Giuliana: 0-2

Vittoria in scioltezza per il Beata Giuliana di Alfredo Rossetti, con i rossoblù che tengono il pallino del gioco per tutti i novanta minuti. Dopo qualche occasione iniziale sprecata, i bustocchi sbloccano il punteggio sul finire del primo tempo con il lancio di D’Elia che trova l’incornata vincente di Fella. Nella ripresa i ragazzi di mister Rossetti trovano anche il raddoppio con Burgos, bravo ad approfittare di una sbavatura della difesa locale per insaccare con un bel tiro al volo. Nel finale il Beata gestisce il doppio vantaggio senza troppi affanni e mette in cascina altri tre punti.

“Siamo riusciti ad andare dritti al sodo e a conquistare tre punti fondamentali per la classifica. Adesso dobbiamo pensare al recupero di giovedì” commenta mister Rossetti

Terza Categoria

Boffalorello-Ardor: 0-1

In questo difficile scontro d’alta classifica ha la meglio l’Ardor di Matteo Gastaldello, che supera di misura il Boffalorello. Primo tempo equilibrato, con le due squadre che giocano con ordine e si annullano a vicenda. Nella ripresa la fiammata del neoentrato Mouchammir cambia il volto della partita: l’incursione in area dell’attaccante azzurrino viene fermata in maniera fallosa e dagli undici metri Rappa trasforma. I padroni di casa provano a rispondere subito, ma il portiere bustocco Perilli si supera, la sfera resta sulla linea e l’intervento in extremis del difensore Pelosi allontana il pericolo. Poco dopo l’attaccante locale viene espulso per somma di ammonizioni. Nel finale l’Ardor amministra e porta a casa in bottino pieno.

“Siamo rimasti ordinati e siamo riusciti a strappare una vittoria pesante in un match veramente difficile. Andiamo avanti a lottare fino alla fine” dichiara mister Gastaldello.

San Filippo-Legnarello: 2-0

Il San Filippo di Diego De Bernardi si libera del Legnarello con 2 reti a 0 ed interrompe il lungo digiuno. Succede tutto nel primo tempo: i bustocchi partono forte e, dopo una manciata di minuti dal fischio d’inizio, colpiscono un palo con G.Terranova. Sugli sviluppi dell’azione, però, Gucci viene steso in area; esecuzione perfetta di Segantin dal dischetto, con il pallone che prima scheggia il palo e poi finisce in rete. Il raddoppio arriva poco dopo, quando il cross di Riboli trova la spizzata di Merlino e viene scaricato in rete da M. Terranova con una potente conclusione mancina al volo. Nella ripresa si presentano occasioni da entrambe le parti, ma nessuna di queste riesce a cambiare il punteggio; merito anche della buona prestazione del portiere bustocco Gentilucci, che salva tutto.

“Complimenti a tutti i ragazzi, hanno interpretato al meglio la partita e han fatto vedere tutta la loro voglia di lottare. Menzione speciale per Riboli, oggi migliore in campo” evidenzia mister De Bernardi.

Copyright @2019