Il sindaco: "Risultato storico"
Caserma dei Carabinieri: firmato il contratto di locazione

Dopo l'ok del Ministero, ecco la firma ufficiale al contratto di locazione dell'immobile di via Bellini, nuova sede della Caserma dei Carabinieri. Si conclude positivamente una complessa controversia che si è protratta per anni

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Il contratto di locazione per la nuova sede della  Caserma dei Carabinieri di Busto Arsizio è stato ufficialmente firmato. Tutto è pronto per il trasferimento della Compagnia di Busto dall’edificio di piazza XXV aprile, ormai vecchio e non più adeguato, alla nuova sede dell’immobile di via Bellini. Un risultato storico per il sindaco Antonelli che aveva posto la consegna della Caserma dei Carabinieri tra le sue priorità.

Oggi, venerdì  19 luglio, al momento della sottoscrizione della firma, sono intervenuti, oltre al sindaco Antonelli, il  sottosegretario agli Interni, Stefano Candiani, il Comandante Provinciale dei Carabinieri, Claudio Cappello, il Comandante della Compagnia di Busto, Marco D’Aleo, il Prefetto Enrico Ricci, il Questore di Varese, Giovanni Pepè,  l’eurodeputata e assessore all’Urbanistica, Isabella Tovaglieri, Alessandro Della Marra, presidente Agesp Attività Strumentali e il consigliere comunale Orazio Tallarida.

“E’ un giorno che rimarrà impresso nella mia memoria storica di sindaco – ha commentato Antonelli – quando ci siamo insediati, questa era una delle opere incompiute da portare a termine. Con un po’ di fortuna e tanto impegno, siamo riusciti ad ottenere  questo grande risultato. E’ stato un lavoro  difficilissimo dal punto di vista tecnico e legale, reso possibile grazie ai dirigenti e tecnici del Comune che sono stati fenomenali”.

La vicenda complessa che si è protratta per anni, con di mezzo un fallimento, è arrivata ad una positiva conclusione e, dopo lunghe trattative, è stato finalmente sottoscritto l’accordo che ha consentito al Comune di Busto Arsizio di entrare definitivamente in possesso dell’immobile. Anche i lavori saranno terminati entro il mese di agosto e si attende solo il trasferimento degli uomini. “Oggi è il 19 luglio, una data che sembra non essere frutto del caso – ha osservato il sindaco – tutto ha preso il via il 19 dicembre 2017, in seguito, il  19 luglio 2018 è stato stipulato l’atto notarile con la curatrice del fallimento. Proprio ieri,  è arrivata la telefonata dal Prefetto con la comunicazione dell’ok del Ministero per la firma del contratto. Ed è, altresì, una coincidenza bellissima il fatto che oggi, anche il sottosegretario Candiani, fosse in zona per una visita ad un’azienda di Lonate Pozzolo”.

“L’esempio buono di Busto è un’occasione per rilanciare su investimenti e operatività – ha sottolineato  Candiani –  mi piace ricordare la tenacia con cui il sindaco ha insistito per sbloccare subito la situazione. Il problema è stato risolto applicando il buonsenso a procedure amministrative già esistenti. Grazie a tutti coloro che hanno fatto la propria parte, se siamo arrivati a questo risultato significa che c’è stata intesa istituzionale ”.

“Un’opera portata portata a termine grazie alla caparbietà del sindaco. E’ una sua vittoria”, ha aggiunto l’eurodeputata Tovaglieri.

Il Comandante Provinciale dei Carabinieri, Claudio Cappello, afferma: “E’ stata una sinergia vincente” ed ha ricordato l’impegno del Comandante di Compagnia Marco D’Aleo che si è assunto l’incarico di iniziare questa avventura”.  Soddisfazione anche per il Prefetto: “E’ un risultato importante per Busto e per l’Arma dei  Carabinieri”.

 

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA