TRADIZIONI
Anche la Valle Olona festeggia la Gioeubia / Il falò di Marnate

Anche in Valle Olona si è bruciata la strega che allontana i mali dell’inverno e le preoccupazioni dell’anno appena trascorso. Nelle foto di Marino Bianchi le Gioeubie e i falò sotto la pioggia di Castellanza, Gorla Minore e Solbiate Olona

Foto Marino Bianchi

Loretta Girola

valle olona

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Anche in Valle Olona, tra giovedì e domenica, si è bruciata la strega che allontana i mali dell’inverno e le preoccupazioni dell’anno appena trascorso. Nelle foto di Marino Bianchi le Gioeubie e i falò di CastellanzaGorla MinoreSolbiate e Olgiate Olona Olona. Marnate, invece, ha scelto di rimandare la festa a giovedì 7 febbraio.

Castellanza ha aperto la serata di festa in Valle, bruciando la Gioeubia in piazza Libertà, nell’ambito della tradizionale sagra di San Giulio. Poi si è accesa la tradizione a Solbiate Olona, con la strega tradizionalmente più alta di tutte, opera dei MastrArtisti e della Pro Loco. Infine, a Gorla Minore il tradizionale falò organizzato in collaborazione con la Pro Loco, dove tutti i bambini sono stati invitati a portare un legnetto con un desiderio che è stato inserito nella catasta da ardere. Faceva freddo e qualche goccia di pioggia mista a neve ha accompagnato la serata di festa sotto i falò, ma come al solito si è rimasti con il naso all’insù per osservare la linea del fumo, quella che secondo la tradizione deve salire al cielo in modo ordinato per dare il segnale della bontà dell’anno. A riscaldare l’atmosfera ci hanno pensato il tè, la cioccolata, il vin brulè e i piatti fumanti di risotto con la salsiccia offerti alla cittadinanza.

L’ultima a bruciare la Gioeubia è stata Olgiate Olona, all’Oratorio di Santo Stefano nella giornata di domenica 3 febbraio.

Marnate, invece, ha scelto di rinviare il falò a giovedì 7 febbraio alle ore 20.45, per via delle avverse condizioni meteo. A spiegare le motivazioni della decisione sono stati gli stessi responsabili della Pro Loco: “Soprattutto le previsioni di venerdì hanno fatto propendere per il rinvio. I mezzi e le ruspe utilizzate per il trasporto dei residui del falò sono precettati per allarme neve. La decisione è motivata per evitare di creare ulteriori disagi e mettere in difficoltà le persone che ci danno una mano in queste manifestazioni”.

Nelle prime foto la festa della Gioeubia a Castellanza. Sotto la strega di Gorla Minore.

A seguire la festa della Gioeubia a Solbiate

Olgiate Olona ha celebrato domenica il rito della Gioeubia

Copyright @2019

LEGGI ANCHE