GRAZIE AD ALCUNE DONAZIONI
A Castellanza riapre il bando per richieder i buoni spesa

Grazie ad alcune donazioni ricevute da realtà del territorio e non solo, l’Amministrazione di Castellanza ha deciso di riaprire le richieste per i buoni spesa per l’acquisto di generi di prima necessità, che potranno essere presentate a partire da lunedì 25 maggio

Loretta Girola

castellanza

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Grazie ad alcune donazioni ricevute da realtà del territorio e non solo, l’Amministrazione di Castellanza ha deciso di riaprire le richieste per i buoni spesa per l’acquisto di generi di prima necessità, che potranno essere presentate a partire da lunedì 25 maggio.

Dato l’elevato numero di richieste ricevute durante gli scorsi mesi, ad aprile il Comune aveva deciso di sospendere la possibilità di presentare domanda, chiarendo che appena compreso come far fronte alle esigenze manifestate dai castellanzesi sarebbe celermente stata data comunicazione sulle modalità per accedere nuovamente ai buoni spesa.
A poco più di un mese dalla sospensione, grazie ad una donazione volontaria di Cap Holding, che ha voluto destinare una importante cifra per contribuire ai bisogni della comunità e ad una somma ricevuta dalla Fondazione Airoldi, l’Amministrazione ha trovato i fondi per integrare quelli ricevuti per l’emergenza dal governo, ormai esauritisi a causa delle numerose richieste di aiuto ricevute.

“Considerato il perdurare della situazione di emergenza la nostra Amministrazione – spiega l’Assessore Cristina Borroni – ha deciso di stanziare 20.000 euro, parte della somma donata dalla società Cap Holding, e i 3.000 euro messi a disposizione da Fondazione Airoldi per il tramite della Caritas cittadina, per poter rispondere al fabbisogno alimentare dei nuclei familiari che non hanno avuto la possibilità di accedere ai buoni pasto assegnati in seguito all’ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile.
La misura di solidarietà alimentare, dunque, è destinata ad aiutare i nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza; l’obiettivo è quello di rispondere ai bisogni più urgenti, dando priorità a quei nuclei che non hanno altro sostegno pubblico”.

Per accedere al bando è necessario avere un ISEE massimo di 26.000 euro, una somma pari, o minore, a 5.000 euro sul Conto Corrente, o altro strumento finanziario, alla data del 31 marzo 2020, e non aver percepito buoni spesa nell’avviso precedentemente pubblicato, connesso all’emergenza covid-19.
I nuclei che facciano richiesta del nuovo contributo, inoltre, devono rispondere ad almeno uno di questi requisiti: essere lavoratori dipendenti o autonomi che, a causa della crisi da epidemia Covid-19 hanno subito una drastica riduzione del reddito, essere privi di occupazione o reddito, ed essere senza alcun sostegno economico pubblico o con un reddito non sufficiente alle esigenze minime, avere il Reddito di Cittadinanza sospeso, revocato o decaduto, essere nuclei familiari numerosi (5 o più componenti) con reddito non sufficiente alle esigenze minime.
Le domande possono essere scaricate dal sito del comune oppure richieste via mail all’indirizzo: [email protected], e per informazioni è possibile telefonare ai Servizi Sociali al numero 0331526248.

“Volgiamo cogliere l’occasione – conclude l’Assessore Borroni – per comunicare i dati relativi al bando che si è chiuso in precedenza: su un budget di 81550, comprensivo della cifra ricevuta tramite la Protezione Civile e dei benefit ricevuti dai fornitori, sono state 368 le domande pervenute e 249  i nuclei che hanno ricevuto i buoni spesa; 60, infine, sono i nuclei messi in lista d’ attesa e che non hanno potuto ricevere i buoni per esaurimento dei fondi a disposizione.
Un sentito ringraziamento alla società Cap Holding, alla Fondazione Airoldi e alla Caritas cittadina per il preziosissimo gesto di solidarietà nei confronti dei nostri cittadini in difficoltà, ancora una volta il nostro territorio dà prova di essere attento e solidale, e questo mi rende ottimista e piena di speranza nell’affrontare le numerose sfide che ci attendono”.

Copyright @2020