BILANCIO PARTECIPATO
Castellanza: sei progetti in lizza per ventiquattromila euro, decidono i cittadini

Ventiquattromila euro da destinare al progetto più votato dai cittadini. La scelta è dell’Amministrazione guidata dal Sindaco Cerini che con questo bilancio partecipato vuole dare ai castellanzesi l’occasione di incidere concretamente sulle scelte istituzionali

Loretta Girola

castellanza

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Ventiquattromila euro da destinare al progetto più votato dai cittadini. La scelta è dell’Amministrazione guidata dal Sindaco Cerini che con questo bilancio partecipato vuole dare ai castellanzesi l’occasione di incidere concretamente sulle scelte istituzionali.

Dopo una prima fase in cui sono state avanzate le proposte, ne sono state selezionate tre presentate da due gruppi di cittadini e da un’Associazione: la riqualificazione di aiuole e aree verdi, la sistemazione della fontana di piazza Castegnate dedicata alla Memoria dei Marinai e l’illuminazione della cella campanaria e degli orologi del campanile della chiesa di S. Giulio. Le tre proposte si aggiungono a quelle formulate dall’Amministrazione, dopo aver ascoltato i suggerimenti e i desideri della cittadinanza: il posizionamento di una casetta dell’acqua nella zona del parco di via Italia, la riqualificazione dell’arredo urbano all’interno del Parco di via dei Platani e la realizzazione di un murales alla scuola media “Leonardo da Vinci” e alla scuola elementare “Manzoni” di via San Giovanni.

Ora, come previsto dal regolamento, le sei proposte saranno presentate in un incontro aperto e, successivamente, votate. Al termine di questo iter si avrà il progetto vincente, che verrà realizzato dal Comune.
“II Bilancio partecipato – sottolinea il sindaco Mirella Cerini – prevede la scelta, da parte dei cittadini, di un progetto da realizzare individuato tra una rosa di proposte indicate sia dell’Amministrazione sia dai cittadini tramite un percorso di partecipazione regolamentato.
Rappresenta un momento che qualifica il rapporto tra cittadinanza e Pubblica Amministrazione, che introduce una concreta possibilità, per i cittadini, di incidere sulle scelte istituzionali.
Gli ambiti tematici individuati dall’Amministrazione comunale per il 2019, anno per il quale la giunta ha deciso di destinare per l’attuazione del “Bilancio Partecipato24.000 euro, erano lavori pubblici, mobilità, viabilità, arredo e decoro urbano, informatizzazione dei servizi, ambiente e gestione del territorio (spazi e aree verdi, bonifiche).

Giudico estremamente positiva la prima esperienza di Bilancio Partecipato; si tratta di un processo innovativo di consultazione dei cittadini e rappresenta uno strumento che stimola il coinvolgimento nella vita amministrativa del Comune. Fa ben sperare il fatto che diversi cittadini abbiano collaborato tra loro per studiare un intervento da proporre all’Amministrazione Comunale.
Ora si passa alla fase delle votazioni e poi alla concreta realizzazione da parte dell’Amministrazione del progetto che verrà più votato. Compiamo così un altro passo verso gli obiettivi di trasparenza e partecipazione che sono alla base del nostro programma amministrativo”.

Copyright @2019