FILOTTRANO-BUSTO 1-3 (19-25, 22-25, 27-25, 23-25)
Che Uyba, che Herbots! Le farfalle si riprendono il quarto posto

La Unet e-work Busto Arsizio, dopo la conquista della finale di Coppa Cev, si riprende anche il quarto posto in classifica. Herbots doma Filottrano: 1-3

Igor Mutinari

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Che Uyba! Che Herbots!

La Unet e-work Busto Arsizio soffre e spreca forse più del dovuto contro la Lardini Filottrano, ma conquista tre punti che valgono tantissimo, riacciuffando il quarto posto in campionato. Le farfalle di coach Mencarelli si impongono 1-3 (19-25, 22-25, 27-25, 23-25) dopo aver sprecato 3 match point nel terzo set. Complice il punto lasciato da Monza a Brescia (e da come si erano messe le cose alle brianzole, sotto 2-0 e poi 12-9 al tie-break, è andata pure bene) la squadra di patron Pirola torna al quarto posto in classifica, a pari merito con la Saugella (ma con una gara giocata in meno). Il giorno da segnare sul calendario è quindi il 23 marzo: Monza riposa e Busto gioca in casa con Casalmaggiore (attualmente sesta a quattro punti di distanza). Un finale di regular season avvincente, in cui farfalle e brianzole dovranno inserire le rispettive finali europee.

Tornando alla stretta attualità, Busto approccia come meglio non potrebbe il match, domina il primo parziale, rischia poco nel secondo ma, sul più bello, rallenta, spreca tre match point nel terzo e va sotto di 5 punti nel quarto. Le farfalle però hanno un chiaro obiettivo in testa e guidate da Herbots si prendono la posta piena.

Proprio la giovanissima belga è nettamente la migliore in campo con 20 punti tanta qualità e tantissima personalità nel momento clou della partita. Bene se non benissimo anche una finalmente ritrovata Berti che va in doppia cifra con 11 punti al pari di capitan Gennari.

Le farfalle torneranno in campo, ancora in trasferta, sabato 16 marzo alle ore 20.30. Gennari e compagne se la vedranno con la Igor Novara.

Le voci del post partita
Coach Marco Mencarelli: “Una partita difficile come era preventivabile, perché loro si stanno giocando la salvezza e quindi in casa hanno messo in scena il meglio del loro repertorio. All’inizio il divario sembrava enorme perché noi stavamo giocando a un livello stratosferico, poi è bastato scendere un po’ di livello per far trovare loro equilibrio e aggressività. Ci abbiamo messo un po’ a riprenderci dal set perso, poi abbiamo ritrovato misura negli attacchi e siamo tornati a controllare il set”.
Sara Bonifacio: “La partita di oggi non è stata semplice, i primi due set siamo riuscite a mantenere vantaggio nonostante loro abbiano sempre provato a prenderci. È mancato un po’ il muro-difesa e questo ci ha mandato in difficoltà e abbiamo fatto un po’ di confusione. Nel quarto abbiamo recuperato percentuali in attacco e siamo riusciti a trovare questi tre punti importantissimi“.

Il film della partita
Coach Mencarelli, nella trasferta marchigiana, si affida al sestetto più collaudato: Orro in diagonale con Grobelna, Berti e Bonifacio al centro, Herbots e Gennari in banda, Leonardi libero. Risponde Schiavo con Tominaga-Whitney, Cogliandro-Garzaro, Partenio-Vasilantonaki, Cardullo.

Primo set: Batti e ribatti in avvio (3-1 e 6-8) ma il match torna sempre in equilibrio. Le farfalle nella fase centrale del parziale, sul turno a servizio di Herbots e con una Grobelna in forma, scappano via (11-14). La squadra di Mencarelli non è in vena di regali e allunga ancora (14-19) e non si ferma sino al 19-25 finale dovuto all’errore a servizio di Whitney.

Seconde set: Dichiarazione di intenti delle farfalle che escono bene dai blocchi di partenza (3-6). Le bustocche alzano il ritmo (4-8), ma le marchigiane serrano le fila (8-9). La Uyba però non si scompone e guidata da Berti riallunga ancora (8-13). Filottrano prova ancora a non mollare (15-17) ma Busto ingrana la quarta (15-20) ma le padrone di casa non ci stanno (18-20). La Uyba però allunga definitivamente (18-22) e chiude grazie all’invasione di Whitney (22-25).

Terzo set: Le marchigiane provano subito a rialzarsi (4-2) e raggiungono ben presto il punteggio di 11-6. Le farfalle provano a rimettersi in carreggiata (11-9) con il murone di Orro e si prendono il pareggio grazie a (12-12). L’equilibrio regna sovrano (18-18) mentre Mencarelli inserisce Piani per Grobelna. La parità non si schioda fin quando l’errore a servizio di Vasilantonaki non regala un break prezioso (21-23). Le farfalle però sprecano tre match-point (dentro anche Meijners per Gennari) e Filottrano riapre un match che sembrava già chiuso (27-25).

Quarto set: Sull’onda lunga della frazione precedente, le locali scappano subito (3-1) ma Busto, ripartita con il sestetto titolare ribalta la situazione con Gennari (4-6). Come in una partita di ping-pong, Filottrano torna avanti (9-7) e scappa via (12-7). Mencarelli corre ancora ai ripari con Piani al posto di Grobelna. Le farfalle provano a rifarsi sotto (Berti: 12-10) ma Filottrano alluna ancora (15-11). In un set da ottovolante la Uyba con la doppietta di Herbots torna a contatto (15-14). La bomba dai nove metri di Orro vale il pareggio a quota 16. Giusto sul finale, Busto conquista due match point che Herbots, dominatrice dell’ultima fase di match, trasforma nel quarto posto riconquistato (23-25).

Tabellino
Lardini Filottrano-Unet E-Work Busto Arsizio 1-3
(19-25, 22-25, 27-25, 23-25) 
Lardini Filottrano: Vasilantonaki 15, Garzaro 5, Partenio 16, Tominaga 5, Baggi 3, Cardullo (L), Cogliandro 8, Whitney 18, Brcic, Rumori ne, Pisani. All. Schiavo. Battute: vincenti 3, errate 11. Muri: 4.
Unet E-Work Busto Arsizio: Piani 4, Peruzzo ne, Herbots 20, Grobelna 9, Gennari 11, Cumino, Orro 8, Leonardi (L), Bonifacio 9, Meijners, Berti 11, Samadan, Botezat. All. Mencarelli. 2° Musso. Battute: vincenti 5 (Herbots e Orro 2), errate 7. Muri: 11 (Orro 4, Berti 3).
Arbitri: Merli e Toni
Durata set: 24′, 26′, 33′, 30′. Tot.: 113′.
Spettatori: 1200

Risultati
Filottrano-Uyba 1-3, Chieri-Novara 3-2, Conegliano-Firenze 3-2, Scandicci-Cuneo 0-3, Brescia-Monza 2-3, Club Italia-Bergamo 0-3. Riposa: Casalmaggiore.

Classifica
Conegliano 54, Novara 47, Scandicci 44, Uyba e Monza 42, Casalmaggiore 38, Firenze 36, Cuneo 33, Bergamo 28, Brescia 24, Filottrano 14, Chieri 9, Club Italia 2.

Prossimo turno
Sabato 16 marzo, ore 20.30: Novara-Uyba, Firenze-Scandicci, Cuneo, Conegliano.
Domenica 17 marzo, ore 17.00: Chieri-Brescia, Monza-Filottrano, Casalmaggiore-Club Italia. Riposa: Bergamo.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA