LE CORSE NON DIMINUIRANNO
“Abbiamo chiesto la massima copertura”

Il trasporto pubblico castellanzese sarà integrato all’interno del Programma di Bacino dell’Agenzia per il Trasporto Pubblico Locale

Loretta Girola

castellanza

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Quella dell’inclusione del trasporto pubblico castellanzese all’interno del Programma di Bacino dell’Agenzia per il Trasporto Pubblico Locale del bacino di Como, Lecco e Varese è sicuramente una vittoria della giunta guidata dal Sindaco Mirella Cerini, che, sin dal suo insediamento, si è battuta per trovare una soluzione per mantenere questo importante servizio.

Sin dalla sua creazione, infatti, il trasporto pubblico castellanzese si è rivelata un’onerosa spesa per le casse comunali che, pur riconoscendone l’importanza e la validità, hanno sempre faticato per far fronte ai costi del servizio. “Sin dal nostro insediamento abbiamo iniziato a dialogare con l’Agenzia di Bacino – ha spiegato il Sindaco Cerini – poiché riteniamo necessario garantire e mantenere il servizio di trasporto nonostante i costi elevati che esso comporta, e che sino ad ora erano in parte stati coperti dagli introiti dei biglietti e dalle sponsorizzazioni.

Quest’anno l’agenzia ha riconosciuto il trasporto pubblico castellanzese, che entrerà a tutti gli effetti nel Programma dell’Agenzia per il Trasporto Pubblico Locale del bacino di Como, Lecco e Varese, che ha tra i suoi compiti la definizione e programmazione dei servizi di trasporto pubblico locale. Abbiamo già approvato l’accordo durante l’ultimo consiglio, ed esso sarà approvato anche dall’Agenzia stessa, inserendo il tracciato cittadino degli autobus nei percorsi di competenza dell’Agenzia e facendolo entrare a far parte del Programma di esercizio che verrà messo a gara il prossimo anno.

Ciò consentirà anche a Castellanza di beneficiare dei fondi regionali per sostenere il servizio, che non cambierà, ma che anzi dovrebbe veder aumentare il numero delle corse e integrare anche due nuove linee: una proveniente da Legnano che collegherà la città stessa con la stazione FN di Castellanza, e l’altra proveniente dalla Valle in direzione Legnano che farà fermata anche alla stazione FN di Castellanza. Abbiamo infatti chiesto in maniera specifica che il trasporto continuasse a coprire le tappe più importanti all’interno del territorio castellanzese, mantenendo la massima copertura, e facendo anche attenzione al fine di ridurre al minimo i disagi per gli studenti delle scuole cittadine, cercando di soddisfarne al meglio le esigenze”.

Copyright @2018