I cinema ed i teatri riaprono: finalmente!

Finalmente, dal 15 giugno, riapriranno le sale cinematografiche! Stiamo riprendendo la nostra vita quotidiana, usciamo di casa, andiamo a correre al parco e, finalmente, ritorneremo al cinema (con le giuste precauzioni)

Giovanni Salomi

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

“I dati sono confortanti, ci spingono ad andare avanti con coraggio verso la riapertura completa di cinema, teatri, sport e tempo libero”. Queste sono le incoraggianti parole di Francesco Vaia, direttore sanitario dello Spallanzani di Roma.

Finalmente, dal 15 giugno, riapriranno le sale cinematografiche!

Questi tre mesi di chiusura totale sono stati comunque intensi per i cinefili: certo, nessuna nuova uscita sul grande schermo; certo, i distributori sono stati costretti a slittare le uscite dei grandi blockbuster; certo, nel caso di film più piccoli, le pellicole sono state rilasciate direttamente in digitale.

Stiamo riprendendo la nostra vita quotidiana, usciamo di casa, andiamo a correre al parco e, finalmente, ritorneremo al cinema (con le giuste precauzioni).

Innanzitutto sarà fondamentale la distanza di un metro “con il numero massimo di 1000 spettatori per spettacoli all’aperto e di 200 persone per spettacoli in luoghi chiusi, per ogni singola sala” secondo le indicazioni del DCPM.

Sarà consigliata, inoltre, la vendita dei biglietti online piuttosto che in cassa.

Sarà obbligatoria, all’ingresso, la misurazione della temperatura, che non dovrà superare i 37.5° e sarà obbligatorio l’uso della mascherina.

Infine sarà vietata la vendita di bibite e cibo. Quindi dovremmo dire addio, per il momento, a popcorn, patatine e caramelle, che puntualmente ci accompagnavano durante la visione.

Ovviamente sarà garantita una “adeguata periodica pulizia e igienizzazione degli ambienti chiusi e dei servizi igienici” e la “aereazione naturale e il ricambio d’aria e il rispetto delle raccomandazioni concernenti sistemi di ventilazione e di condizionamento”. Questo porterà ad avere programmazioni meno fitte e con pause più lunghe tra una proiezione e l’altra. Quindi non aspettiamoci, come prima, una proiezioni ogni mezz’ora, ma, per esempio, uno spettacolo ogni due ore.

Ma che cosa vedremo? Questo resta ancora un mistero. Tra le opzioni più probabili assisteremo alla proiezione delle pellicole già uscite in streaming nel corso di questi mesi (per citarne alcuni: “Trolls: World Tour”, “Un figlio di nome Erasmus”, “Bloodshot”, “The Lighthouse”, “Favolacce”).

Un’altra proposta interessante è la riproposizione di grandi classici. In Cina, per facilitare la riapertura delle sale, sono stati presentati grandi cult come: la trilogia di Batman di Christopher Nolan, i quattro film degli Avengers, “Avatar” e così via.

Un’alternativa interessante che sicuramente attirerà più gente in sala!

Indipendentemente da cosa vedremo nei cinema, l’importante è cercare di ricominciare la nostra vita, adeguandoci alle nuove misure di sicurezza.

Copyright @2020

DALLE RUBRICHE