L'intera somma a disposizione del sostegno allo studio
Cinque per mille, la LIUC raddoppia il “tesoretto”

“Siamo orgogliosi che numerosi contribuenti abbiano scelto di donare il 5xmille delle loro dichiarazioni dei redditi al nostro Ateneo”, commenta il Presidente della LIUC Riccardo Comerio

CASTELLANZA

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

La raccolta del 5xmille ha dato i suoi frutti. La LIUC – Università Cattaneo ha ricevuto 86 mila euro da 889 contribuenti, risultando la terza realtà in provincia di Varese ad essere stata scelta dai cittadini quale destinatario del 5xmille nella dichiarazione dei redditi del 2018.

Il dato, reso pubblico nei giorni scorsi dall’Agenzia delle Entrate, è stato accolto con grande soddisfazione dal Consiglio di amministrazione che, proprio nell’ambito delle linee guida condivise, e in considerazione della grave situazione emergenziale, rilancia e raddoppia la cifra con fondi propri mettendo l’intera somma a disposizione del sostegno allo studio.

Agli 86mila euro se ne aggiungeranno, dunque, altrettanti a favore di Borse di studio e Premi di merito per gli iscritti e i nuovi immatricolati alla LIUC.

Dentro un quadro complessivo di interventi più ampi, questa scelta vuole essere un atto concreto a supporto degli studenti e di vicinanza alle loro famiglie, a maggior ragione in un momento storico così difficile e delicato come quello che si sta vivendo a causa della pandemia da Covid-19.

“Siamo orgogliosi che numerosi contribuenti abbiano scelto di donare il 5xmille delle loro dichiarazioni dei redditi al nostro Ateneo – commenta il Presidente della LIUC Riccardo Comerio –  possono stare certi che faremo tesoro delle loro donazioni, rivolte a giovani volenterosi che si contraddistinguono negli studi. Siamo peraltro convinti che un’Università, a fronte di programmi seri e innovativi, debba puntare sul talento, l’impegno e la crescita rigorosa in conoscenze e competenze dei suoi studenti contribuendo, in tal modo, a un futuro migliore per l’intero Paese”.

Copyright @2020