Basket mercato
Colpaccio di mercato per la Hydrotherm, arriva Engin Atsür

Per ovviare ai problemi d'organico, la Hydrotherm esplode il colpo di mercato più fragoroso possibile. Anzi inimmaginabile per la serie C Gold

Enrico Salomi

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Per ovviare ai problemi d’organico (out De Vita e Vai), la Hydrotherm esplode il colpo di mercato più fragoroso possibile. Anzi inimmaginabile per la serie C Gold. La dirigenza bustocca (il Presidente Fabio Ferrarini, il General Manager Carlo Speroni e il Direttore Sportivo Tommaso Girola) ha infatti firmato questa mattina Engin Atsür: playmaker-guardia di 191 centimetri, giocatore di livello europeo, Engin (da leggere con la g dura) mercoledì sera ha svolto il primo allenamento agli ordini di coach Gianni Nava e ha poi ratificato l’accordo con relative visite mediche nella giornata di oggi.

Ma come ha potuto un giocatore come Atsür arrivare a Busto Arsizio? Semplice, nella vita privata è il compagno della schiacciatrice della Uyba Floortje Meijners, tornata al PalaYamamay in estate dopo l’epopea di Carlo Parisi del 2012 (conquista dello storico triplete: scudetto, Coppa Italia e Coppa Cev): l’intrigo internazionale (Engin ha il doppio passaporto, sia turco che tedesco, Flo  è olandese) ha trovato un simpatico complice nel piccolo Felip, il figlio della coppia, a cui il padre si sta dedicando completamente con interruzione della carriera professionistica.

Ma che giocatore “Ats”? Nato a Istanbul il 2 aprile 1984, ha esperienze in tre dei maggiori campionati nazionali continentali (turco, italiano e tedesco), ha vinto due scudetti in Turchia, ha giocato l’Eurolega e ha indossato in due edizioni del Campionato Europeo la maglia della Turchia (2007 e 2009), vincendo i Giochi del Mediterraneo 2009; con i club, invece, può fregiarsi del successo in due campionati turchi. Si forma negli Usa (quadriennio universitario con 10 punti a partita a North Carolina State) prima della carriera professionistica: Benetton Treviso, Efes Pilsen, Besiktas, Fenerbache, Galatasaray, ancora il Besiktas, poi Alba Berlino e quindi il ritorno in Italia, nell’ultima stagione, ovviamente nella massima serie, alla Upea Capo d’Orlando (8.2 punti, 3.3 assist, 2.6 rimbalzi in 26′). Il suo esordio dovrebbe avvenire in occasione della gara interna di domenica 18 novembre contro Cislago.

Copyright @2018