Riapre la “Bottega del Fiore” dell’Associazione Bianca Garavaglia
Una confezione di riso per sostenere la ricerca sui tumori infantili

Un’idea regalo solidale alternativa ai soliti pandori e panettoni, proposta sia a privati che ad aziende e acquistabile anche online

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Trasformare il Natale in un gesto concreto di solidarietà si può, tanto più se serve a ridare il sorriso a un bambino. La dimostrazione tangibile arriva dalla “Bottega del Fiore” dell’Associazione Bianca Garavaglia Onlus che, per il quinto anno consecutivo, mette a disposizione di privati e aziende una serie di idee regalo “charity” per tutti i gusti e a prova di portafoglio.

Per sostenere i progetti di ricerca e cura sui tumori infantili che dal 1987 la Onlus di Busto Arsizio finanzia a favore della Pediatria Oncologica dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano basterà semplicemente scegliere uno dei regali solidali dell’associazione, recandosi personalmente presso la sede di via Gavinana 6 oppure ordinandoli online sul sito Internet www.abianca.org .

Prodotto di punta di quest’anno è la confezione “SORriso”: un chilo di riso Carnaroli del Vercellese in un sacchetto di cotone color ecrù che riporta stampato il claim dell’associazione (“Perché non c’è dono più prezioso del sorriso di un bambino”). Si tratta di un’idea regalo solidale alternativa ai soliti pandori e panettoni, proposta sia a privati che ad aziende e acquistabile anche online tramite il sito www.abianca.org. Per ogni confezione “SORriso” il contributo richiesto è di 10 euro, con la possibilità di effettuare spedizioni in tutta Italia senza un minimo d’ordine. Perché – si sa – la solidarietà non ha confini, tanto che quest’anno le oltre mille confezioni “SORriso” sono state tutte assemblate dai dipendenti della Banca Popolare di Milano, volontari per un giorno presso la sede dell’Associazione Bianca Garavaglia nell’ambito dell’iniziativa “VolontariAmo”.

“Come suggerisce il nome, per ogni sacchetto di ‘SORriso’ acquistato – spiega Stefania Maino, responsabile della raccolta fondi della Onlus – sarà possibile regalare un sorriso e una speranza a un bambino malato di tumore sostenendo la ricerca con lo scopo di assicurare sempre più elevate probabilità di guarigione e una migliore qualità di vita futura ai bambini e agli adolescenti che si ammalano”.

La “Bottega del Fiore” sarà aperta per tutto il periodo natalizio presso la sede dell’Associazione Bianca Garavaglia, in via Gavinana 6, a Busto Arsizio, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle 13.00 e, nel mese di dicembre, anche il sabato, dalle 10.00 alle 18.00.
Saranno inoltre attivi dei banchi solidali in giro per la Lombardia secondo il seguente calendario:
COMO – Ospedale Sant’Anna – Lunedì 3 e lunedì 10 dicembre, dalle 9.00 alle 15.00
MILANO – Istituto Nazionale dei Tumori – Mercoledì 21 novembre; mercoledì 5, mercoledì 12, lunedì 17 e mercoledì 19 dicembre, dalle 9.00 alle 15.00
RHO – Piazza San Vittore – Sabato 15 dicembre, per tutto il giorno
BUSTO ARSIZIO – Via Milano – Sabato 15 e domenica 16 dicembre, dalle 9.00 alle 14.00

È prevista inoltre una serata di presentazione dei prodotti della “Bottega del Fiore” giovedì 29 novembre, dalle ore 18.00 alle 22.00, presso il locale Dieci – Arte, Cibo e Musica di via Martiri di Belfiore 10, a Busto Arsizio. Il contributo di partecipazione all’aperitivo solidale è di 10 euro, di cui uno verrà destinato ai progetti della Onlus.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA