INIZIATIVA CHE PROSEGUE DAL 1997
Consegnata la borsa di studio “Dolci Colombo” a tre eccellenti diplomati del Tosi

Domenico Mingolla, Nicoló De Bernardi e Francesco Porta sono i bravissimi diplomati che hanno ricevuto la borsa di studio derivante da un lascito della professoressa Luigia Colombo

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Tre bravissimi diplomati del liceo scientifico Tosi hanno vinto la borsa di studio “Dolci Colombo”  relativa all’anno 2017-2018.  Domenico Mingolla, Nicoló De Bernardi e Francesco Porta hanno ricevuto il meritato riconoscimento, mercoledì mattina, a Palazzo Gilardoni.

L’iniziativa è nata dal un lascito della ex professoressa del Tosi Luigia Colombo a favore degli alunni diplomati al liceo. È dal 1997 che l’amministrazione comunale attribuisce le borse di studio finanziate attraverso l’eredità della professoressa Colombo che aveva lasciato a suo tempo 125 milioni di vecchie lire, pari a 64.550 euro, con la volontà che tale somma fosse destinata agli studenti eccellenti. Ciascuna borsa di studio ha un valore di mille euro.

“Il Comune di Busto si è fatto garante con una finalità specifica: erogare le borse di studio agli alunni meritevoli per profitto, probità morale e comportamento”, ha spiegato l’assessore all’Educazione, Gigi Farioli.  I tre  studenti, oggi all’università, sono stati premiati dall’assessore Farioli, insieme alla dirigente scolastica del Tosi Patrizia Iotti ( a sua volta allieva della professoressa Luigia Colombo) che sottolinea: “Promuovere, sostenere e riconoscere le eccellenze è la mission della nostra scuola. Questi tre ragazzi si sono messi in evidenza perché oltre al profitto scolastico, si sono spesi lavorando per tutti i compagni, durante gli open day, le manifestazioni e le assemblee”.

Oggi i tre studenti eccellono all’università: Francesco Porta è iscritto alla facoltà  di Ingegneria Meccanica al Politecnico di Milano. E racconta: “Alcuni degli esami più difficili li ho trovati semplici perché è la stessa matematica che ho studiato al mio liceo”. Domenico Mingolla studia alla facoltà di Ingegneria Fisica e dice “grazie alla scuola che mi permesso di coltivare il mio talento e sviluppare il pensiero critico”, mentre Nicolò De Bernardi studia matematica ed è grato ai docenti “che mi hanno indirizzato verso questa facoltà”.

Copyright @2019