LA PROTESTA DI BUSTO AL CENTRO
Il Consiglio comunale slitta: “Mancanza di responsabilità e rispetto”

La lista di minoranza “prende atto dello spostamento e manifesta dissenso per una situazione assolutamente penalizzante”

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

L’ultimo Consiglio comunale prima della pausa estiva si terrà martedì 31 luglio. In un primo momento, era stato fissato per lunedì 16 luglio. Uno “slittamento” che non va giù a Busto al Centro (nella foto il già candidato sindaco Gianluca Castiglioni, affiancato da Gianfranco Bottini e Luigi Chierichetti). Il gruppo consiliare di opposizione, “prendendo atto dello spostamento del Consiglio, da tempo programmato per il 16 Luglio, non può che rappresentare il proprio dissenso e chiarire che tale situazione viene da noi subita ritenendola assolutamente penalizzante”.

I consiglieri, infatti, avevano già programmato impegni lavorativi e vacanze. Pertanto, la nuova calendarizzazione comporterà l’assenza di due dei tre esponenti della lista civica, “per ferie improrogabili perché già una volta spostate per garantire la presenza il 16 luglio e per impegni di lavoro notturno al pronto Soccorso”. Quindi, “non essendo nemmeno stata accettata altra data prossima al 31 luglio, la presenza del nostro gruppo sarà fortemente depotenziata, pur in presenza di temi di rilevante importanza”.

Busto al Centro aggiunge di aver recepito che “tutta la vicenda ruota intorno alla indisponibilità di un sufficiente numero di consiglieri di maggioranza per la data da tempo programmata”. Da ciò consegue una duplice, amara considerazione: “uno scarsissimo senso di responsabilità da parte dei gruppi di maggioranza (del quale dovrà prenderne atto anche il sindaco), e uno scarso rispetto verso la minoranza in generale, che ci risulta abbia nostre analoghe difficoltà e che verrà in larga misura estromessa da una discussione  di rilevante interesse”.

Copyright @2018