A PALAZZO GILARDONI
Il Consiglio ricorda Franco Girola e Giovanni Garavaglia

Un minuto di silenzio per l’ex assessore e il fotografo, scomparsi a dicembre dopo aver combattuto la malattia

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Martedì sera il Consiglio comunale si è aperto con un minuto di silenzio in ricordo di due persone che, per motivi diversi, hanno frequentato a lungo Palazzo Gilardoni: l’ex assessore Franco Girola e il fotografo Giovanni Garavaglia, entrambi scomparsi lo scorso dicembre dopo aver combattuto la malattia.
“Giovanni ha svolto questa attività con grande passione, diventando uno dei nostri fotografi ‘ufficiali’ – ha osservato il sindaco Emanuele Antonelli –. Ha seguito per tanto tempo gli impegni e le manifestazioni dell’amministrazione. Era davvero ovunque”.

“Anche Franco era sempre presente – ha aggiunto –. Ultimamente non stava bene, ma quando poteva veniva in Consiglio, perché era innamorato di questa città. Lo hanno definito un uomo mite e buono e lo era davvero”.
Girola è stato un leghista della prima ora: “Un uomo coerente, uno dei nostri primi militanti, ma soprattutto un amico e un uomo che amava moltissimo la sua famiglia – ha ricordato il capogruppo del Carroccio Ivo Azzimonti, davanti alla moglie e al figlio presenti tra il pubblico –. Con lui ho lavorato benissimo, era benvoluto e molto conosciuto anche per la sua attività imprenditoriale. Lascia un grande vuoto in tutta la città”.

rc

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA