DOMENICA 10 NOVEMBRE
Conto alla rovescia per la Maratonina di Busto. C’è Milani da New York

Tutto pronto per la Maratonina in programma domenica 10 novembre. L’organizzazione è, come sempre, a cura dell’Atletica San Marco. Oltre 1.300 gli iscritti finora. Il ricavato sarà devoluto all’associazione Liberi di Crescere. Continua la collaborazione con la scuole e la “Casa di Chiara”

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Hanno già superato quota 1.300 gli iscritti alla 28esima edizione della Maratonina di Busto Arsizio in programma domenica 10 novembre.

In quest’ultima settimana si attende il boom delle iscrizioni che consentirà di raggiungere il trend storico che si attesta intorno alle 1.500 presenze. La manifestazione è organizzata come sempre dall’Atletica San Marco.

“Finalmente ci siamo, è la mia prima Maratonina – ha commentato l’assessore allo Sport Laura Rogora – un evento a cui teniamo moltissimo, ci aspettiamo che una grande cornice di pubblico faccia il tifo per gli iscritti che al momento sono già più di 1.300. Sarà senz’altro una grande giornata di sport  che avrà anche un fine solidale. Ringrazio gli organizzatori, i volontari, la Polizia locale, gli sponsor che la renderanno possibile. Chiedo agli automobilisti di avere un po’ di pazienza e di osservare le disposizioni contenute nelle ordinanze”.

In contemporanea, dalle 9 alle 13, si terrà infatti la “mattinata ecologica” con il blocco totale delle vie interessate dalla competizione. “Ci sarà il divieto di transito lungo il percorso. Ci auguriamo che tutti comprendano l’importanza di questa bellissima giornata di sport”, ha affermato il Comandante della Polizia Locale, Claudio Vegetti. Tutte le indicazioni sulla viabilità sono visibili nell’ordinanza pubblicata sul sito del Comune (per informazioni è attivo un numero verde: 80098713).

“Come sempre l’amministrazione comunale ci ha aperto le porte – osserva  il presidente dell’Atletica San Marco, Antonio Apolonio, alla conferenza stampa di presentazione dell’evento -. Abbiamo già raggiunto un gran numero di iscrizioni, grazie anche alla nostra nuova maglia invernale che ha regalato quel ‘quid’ in più”.

Oltre all’assessore Rogora, sono intervenuti alla presentazione il sindaco Emanuele Antonelli, Massimo Tosi dell’Assb, il consigliere comunale e “runner” Roberto Ghidotti , i consiglieri Orazio Tallarida e Francesca Tallarida e Alberto Armiraglio. Un ricordo affettuoso è stato rivolto allo storico ex presidente dell’Atletica San Marco, Claudio Ronchetti, recentemente scomparso.

La Maratonina si assesta ormai da qualche anno tra le prime venti mezze maratone più partecipate d’Italia, tra oltre duecento competizioni, precedendo in questa speciale classifica anche città più importanti e capoluoghi di provincia. Tre le competizioni previste: la Mezza Maratona Competitiva certificata FIDAL, che sarà anche Campionato Provinciale Master; la Non Competitiva Lunga denominata “La Ventuno di Busto”, sulla distanza dei 21 chilometri circa, per coloro che hanno difficoltà con tesseramenti e certificati. Novità, invece, per la Non Competitiva breve sui 9,9 chilometri: “È stata rinominata B.A RUN con un nuovo percorso che si svolgerà prevalentemente nella seconda parte dei 21 chilometri, con il suggestivo passaggio in centro ”, spiega Paolo Oldani, dell’Atletica San Marco.

Tra i runner, confermata la presenza del vincitore della scorsa edizione Andrea Soffiantini e di Max Milani, reduce dalla maratona cdi New York.

La novità più importante della 9,9 chilometri non competitiva è che l’intero incasso sarà devoluto all’associazione Liberi di Crescere Onlus di Busto Arsizio. Confermatissima la staffetta per i più piccoli, in collaborazione con la Casa di Chiara: “La prima competizione di questo tipo, in Italia, dedicata ai ragazzi che frequentano la prima media”, ha sottolineato Luca Cirigliano dell’associazione dedicata alla memoria della nipote, la piccola Chiara.

I Maratonabili tornano a Busto dopo l’esperienza positiva dello scorso anno.  Si tratta di un gruppo di runner, maratoneti, semplici appassionati pronti a prestare le gambe a chi non può correre in autonomia perché costretto a vivere su una sedia a rotelle. Il loro intento è quello di donare momenti di straordinaria normalità ad atleti “speciali”.

La partenza di tutte le competizioni avverrà in viale Cadorna, nella zona antistante i Molini Marzoli. Alle ore 9 la BA Run (la non competitiva sui 9 chilometri. Alle 9,25, i Maratonabili. Alle 9.30 la 21 competitiva ed, a seguire, la 21 non competitiva.

Il percorso abbraccia virtualmente tutta la città coprendo ben 10 quartieri su 13. I primi chilometri si snoderanno sui grandi viali, Cadorna, Virgilio e Boccaccio. Ai confini di Borsano gli atleti attraverseranno il quartiere, costeggiando il campone. Al passaggio dei 5 chilometri, traguardo volante Studio Fisio Kinesi e primo ristoro di fronte al cimitero di Sacconago. Il percorso continuerà in zona artigianale di Sacconago, vicino alla pista di atletica che purtroppo non sarà accessibile per lavori. Si prosegue per il Cavalcavia di Sacconago, la rotonda di via Magenta, poi verso san Michele e Beata Giuliana. Infine ritorno in centro, transito davanti al Comune di Busto e nella centralissima via Milano.

Sul percorso saranno presenti oltre 300 volontari. Non mancheranno nemmeno i “Pacer”: atleti che, segnalati da palloncini di vario colore, dettano le cadenze ed i tempi ai vari partecipanti alla gara, così da aiutarli a raggiungere i propri primati personali.

Il “Village” aprirà i battenti per il ritiro dei pettorali e dei pacchi gara sabato 9 novembre dalle ore 15 alle ore 19, mentre domenica sarà possibile effettuare il ritiro dalle 7 alle 9. Le iscrizioni saranno aperte, domenica mattina, fino a 15 minuti prima della partenza.

Copyright @2019