Ventenne insulta i poliziotti e viene denunciato
Controlli in centro, nei guai cinque giovani spinellatori

Dopo i recenti fatti di cronaca, proseguono i controlli in centro delle Volanti della Polizia. Cinque giovani segnalati al Prefetto per uso personale di sostanze stupefacenti. Denunciato un 20enne che ha insultato una pattuglia di passaggio

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Dopo i recenti fatti di cronaca, con l’episodio più grave del ferimento alla gola di un quattordicenne ad opera di un neo-maggiorenne, proseguono i controlli nel centro cittadino di Busto da parte delle Volanti della Polizia di Stato.

Venerdì sera, intorno alle 23 in piazza Vittorio Emanuele, i poliziotti hanno notato un ragazzo di 19 anni seduto a terra, intento a prepararsi uno spinello. Subito controllato, il giovane si è immediatamente disfatto di quanto tenuto in mano. Gli operatori di Polizia hanno poi verificato e accertato che si trattava di tabacco misto a marijuana. Accertate le generalità, il giovane di origine sudamericana, residente in zona, è apparso ulteriormente agitato. Da un controllo più approfondito, gli agenti hanno recuperato altra marijuana che il giovane nascondeva tra i vestiti.

Poco più tardi, in via Montebello, i poliziotti hanno controllato un gruppo di giovani. Uno di loro, ventenne residente in provincia di Milano, è stato trovato con uno spinello in mano. Per lui è scattata la segnalazione alla Prefettura per detenzione ad uso personale di sostanza stupefacente. Stessa sorte è toccata a due ragazze di 21 anni, intente a fumare spinelli nel parco di via Ugo Foscolo, proprio di fronte al Commissariato della Polizia di Stato. Anche un 24enne di Busto è stato trovato in possesso di una modica quantità di marijuana e segnalato al Prefetto per uso personale di sostanze stupefacenti.

Nel complesso, ai cinque giovani sanzionati durante il venerdì sera in centro a Busto, i poliziotti hanno sequestrato circa due grammi di marijuana.

L’attività delle Volanti non si è fermata al solo controllo dei giovani spinellatori. Infatti, a finire nei guai è stato anche un sudamericano di vent’anni che, vedendo transitare la pattuglia della Polizia davanti a lui, ha “ben pensato” di insultare pesantemente i due agenti a bordo del mezzo. Alla richiesta dei poliziotti di fornire un documento d’identità, il ventenne ha risposto in maniera aggressiva, tentando di bloccare lo sportello del capopattuglia che voleva scendere dall’auto per identificarlo. Il giovane dovrà rispondere dei reati di rifiuto di indicare le proprie generalità, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale.

Copyright @2020