Rinvenuti numerosissimi attrezzi da scasso
Coppia di ladri arrestata dopo un rocambolesco inseguimento

Sorpresi nella notte ad aggirarsi a bordo di un camper per le vie di Busto. Due ladri bulgari fuggono e si gettano dal veicolo in corsa per scappare dai carabinieri. Arrestati nonostante la violenta resistenza

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Busto Arsizio, nella notte tra mercoledì 25 e giovedì 26 aprile, hanno intercettato un camper che si aggirava con fare sospetto per le vie della città a bassa velocità. All’alt imposto dai carabinieri i soggetti sul camper hanno tentato di darsi alla fuga, facendo scattare un rocambolesco inseguimento per le vie cittadine durato circa un’ora, durante il quale più volte l’autista del mezzo ha cercato di far uscire di strada la pattuglia delle Forze dell’Arma che tentava di bloccargli la strada.

Solamente l’arrivo dei rinforzi ha evitato il crearsi di ulteriori situazioni di rischio. I fuggitivi sono stati definitivamente bloccati in prossimità di un’area boschiva, nella zona del cimitero di Busto. Qui hanno tentato un ultimo e disperato tentativo di fuga buttandosi dal veicolo ancora in movimento. Immediatamente raggiunti dai carabinieri, nonostante una violenta resistenza, i delinquenti sono stati finalmente immobilizzati.

A seguito delle perquisizioni personali e del veicolo, i due soggetti, evidentemente soliti ai furti in abitazione, sono stati trovati in possesso di numerosi arnesi da scasso, quali cacciaviti di varie dimensioni, pinze, tronchesi, chiavi per abitazioni. Rinvenuta anche una radiotrasmittente sintonizzata sulle frequenze delle forze di polizia, decine di guanti da lavoro, torce elettriche, cappelli in lana di colore scuro per il travisamento ed anche numerose corde, verosimilmente utilizzate per arrampicarsi e salire sui balconi delle abitazioni.
I due, cittadini bulgari poco più che trentenni, in Italia senza fissa dimora, disoccupati e con numerosissimi precedenti per furti in abitazione e possesso di arnesi da scasso, sono stati arrestati per violenza aggravata a Pubblico Ufficiale, resistenza a Pubblico Ufficiale e possesso ingiustificato di arnesi da scasso.

Considerati i numerosi oggetti trovati all’interno del camper, in particolare le radio sintonizzate sulle frequenze delle forze di polizia e le “copie” di chiavi per le porte delle abitazioni, sono in corso una serie di approfonditi accertamenti per appurare eventuali responsabilità dei due in furti commessi nella zona.
L’utilizzo del camper ed il fatto che i precedenti risultino commessi in gran parte d’Italia, fanno ritenere la “coppia di ladri” dei professionisti di tale fenomeno ed il mezzo utilizzato, evidentemente, uno degli strumenti a disposizione per tentare di eludere eventuali controlli delle forze di polizia.
Arrestati, al termine delle formalità sono stati trattenuti nelle celle di sicurezza del comando di Busto, in attesa del rito direttissimo fissato dalla competente Autorità Giudiziaria.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA