Solidarietà
Coronavirus e diabete: Ypsomed Italia dona a Regione Lombardia 100.000 aghi per penne da insulina

Anche Ypsomed Italia si unisce al coro di aziende scese in campo per sostenere il sistema sanitario italiano, e soprattutto lombardo, messo a dura prova in queste settimane dalla crisi coronavirus

VARESE

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Anche Ypsomed Italia, filiale italiana della multinazionale svizzera impegnata nello sviluppo e nella produzione di sistemi di auto-somministrazione di insulina, si unisce al coro di aziende scese in campo per sostenere il sistema sanitario italiano, e soprattutto lombardo, messo a dura prova in queste settimane dalla crisi coronavirus. La società con sede a Varese ha messo a disposizione di Regione Lombardia, a titolo gratuito, 100.000 aghi per penna da insulina, presidi indispensabili alla auto-gestione della terapia per molte persone con diabete, che risultano tra le più vulnerabili alle conseguenze del Covid-19.

 “Vista l’attuale situazione critica, Ypsomed Italia ritiene doveroso offrire il proprio contributo pratico per far fronte all’emergenza”, dichiara Peter Georg Haag, Amministratore Delegato di Ypsomed Italia“Abbiamo dato la nostra disponibilità a Regione Lombardia per fornire gratuitamente 100.000 aghi per penna da insulina. In un frangente in cui può risultare complicato reperire questi dispositivi medici, il fatto di produrli in Svizzera, a meno di 300 chilometri da Varese, ci consente di evitare i problemi di approvvigionamento”.

 “Con questa donazione – prosegue Haag – desideriamo rispondere alle eventuali necessità di pazienti che, a causa dell’isolamento o per qualsiasi altro motivo, abbiano difficoltà a rifornirsi di dispositivi così importanti per gestire la propria terapia a base di insulina; ci rendiamo inoltre disponibili per ogni ulteriore esigenza che si dovesse riscontrare sul territorio”.

 “Ringraziamo tutti coloro che si stanno prodigando per la gestione in prima linea dell’emergenza: medici, infermieri, farmacisti e volontari. Il nostro auspicio è di superare il più rapidamente possibile questa sfida che ci deve vedere tutti uniti e coesi”, conclude l’Amministratore Delegato di Ypsomed Italia.

Copyright @2020