Consumo più che triplicato
Il Covid moltiplica la necessità di ossigeno liquido, nuovi serbatoi negli ospedali di Busto e Saronno

La cura ai malati di coronavirus non conosce sosta né fine settimana. Sabato mattina è stato posizionato all’Ospedale di Busto Arsizio un serbatoio di ossigeno liquido

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

La cura ai malati di coronavirus non conosce sosta né fine settimana. Sabato mattina è stato posizionato all’Ospedale di Busto Arsizio un serbatoio di ossigeno liquido.

“Siamo infatti passati da una media di 1.300 chilogrammi di consumo al giorno a una media di 4.000 chilogrammi al giorno – sottolinea una nota stampa della Asst Valle Olona – Analoga operazione è stata effettuata, qualche giorno fa, anche in Ospedale a Saronno: qui siamo passati da un consumo medio di 800 chilogrammi al giorno a circa 3.000 chilogrammi. Per questo è stato necessario implementare due serbatoi di ossigeno liquido aggiuntivi agli esistenti. Quello di Busto ha una capacità di 5.000 litri, quello di Saronno da 3.000 litri”.

Copyright @2020

NELLA STESSA CATEGORIA