SERIE D - XXV^TURNO
Crema-Pro Patria: 0-1. Gucci sorpassa, il Rezzato controsorpassa

Un gol di Gucci al 60' decide l'anticipo di campionato al "Voltini" di Crema, riportando per una notte i tigrotti di Javorcic ("vittoria di maturità") in vetta alla classifica, prima del controsorpasso domenicale della capolista Rezzato

GIOGARA

Mattia Brazzelli Lualdi

CREMA

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Nell’anticipo di campionato, la Pro Patria sbanca di misura il “Voltini” di Crema, segnando per un sabato il sorpasso in vetta alla classifica, ma l’indomani risponde prontamente il Rezzato che, violando d’autorità il campo della Virtus Bergamo (1-4 in rimonta con gol di Bertazzoli, Mair, Ruopolo e Ruffini), controsorpassa i bustocchi al comando del girone B di serie D (i bresciani di Filippini, al momento a + 1, hanno però all’attivo una gara in più rispetto alla Pro, non avendo ancora osservato il turno di riposo).

Davanti agli ex serie A Hubner e Tacchinardi, i tigrotti di Javorcic – privi di Santana e Bortoluz – disputano un discreto primo tempo, sfiorando il vantaggio a cavallo della mezz’ora con un tiro a foglia morta di Le Noci e soprattutto con un tiro ravvicinato di Gucci, splendidamente assistito da Disabato (al rientro da titolare), la cui deviazione sul finire di frazione trova la provvidenziale opposizione del portiere cremasco.

Nella ripresa la supremazia bustocca viene premiata al 60′, quando Gucci, girando di testa sul primo palo una punizione cross di Le Noci (il migliore in campo), sblocca il risultato, firmando il gol che decide la partita:

Tre punti importanticommenta in sala stampa Javoricic – ottenuti al termine di una partita non facile, su un campo ostico, contro una squadra da non sottovalutare. Una vitoria che pesa e che ci fa ritrovare la vetta. Un bravo ai ragazzi che hanno gestito con maturità la gara, soffrendo quando c’era da soffrire, ma mostrando soprattutto una forza di collettivo“.

PRIMO TEMPO
In una Crema uggiosa e fredda, con Dario Hubner (oltre 300 gol in carriera) presente in tribuna così come la presidentessa Patrizia Testa e l’ex juventino Alessio Tacchinardi (attuale allenatore del Lecco), la Pro Patria – in campo con la gloriosa maglia biancoblù – ripresenta titolare Disabato: nell’undici tigrotto, orfano di Santana e Bortoluz, Colombo (con la fascia di capitano) viene preferito a Gazo. Sugli spalti – non certo gremiti – i tifosi bustocchi sono in netta maggioranza

00 – Calcio d’inizio, dopo un minuto di silenzio in memoria del cittì Azeglio Vicini

01′ – Gli ultras biancoblù, appena arrivati, si fanno subito sentire

09′ – Mangano fa valere i suoi centimetri sul pallonetto involontario di Pagano

12′ – Mangano ancora reattivo sull’insidiosa punizione-cross cremasca

13′ – Sul primo angolo, Molnar stacca bene di testa, ma Marenco blocca con un tuffo plastico

17′ – Sull’assist di Pettarin, Colombo prova (senza fortuna) la girata

21′ – Le Noci ci prova direttamente dalla bandierina dell’angolo

23′ – La conclusione al volo di Le Noci fa gridare al gol: la parabola, a foglia morta, finisce d’un niente sopra la traversa

29′ – Occasionissima Pro: sul filtrante di Disabato, Gucci davanti a Marenco non trova lo spiraglio vincente

42′ – Sulla punizione tesa di Le Noci, Disabato mette il piede, ma Marenco respinge d’istinto

45′ – Le Noci direttamente su punizione: la palla sfiora l’incrocio

46′ – Dopo un minuto di recupero, squadre negli spogliatoi per un thé caldo: all’intervallo lo 0-0 non premia la sterile supremazia dei tigrotti, vicini al vantaggio con l’occasionissima di Gucci

SECONDO TEMPO

Ferri e Javorcic ripartono dagli stessi undici dei primi 46′ di gioco. mentre i giocatori delle panchine iniziano la fase di riscaldamento

00′ – Ripartiti

05′ – Le Noci ci riprova dalla bandierina del corner, Marenco si salva in qualche maniera

08′ – Destro di Disabato da fuori: palla di poco alta

13′ – Primo cambio per Javorcic: dentro Pedone per Disabato

15′ GOL PRO PATRIA – Sulla punizione-cross di Le Noci, Gucci di testa firma il vantaggio: 0-1

18′ – Sul destro di Pagano, Mangano blocca in due tempi

20′ – Secondo cambio biancoblù: dentro Arrigoni per Galli

30′ – Dopo il cambio Scuderi-Chiarion, Erpen ci prova su punizione

37′ – Quarto cambio sul fronte bustocco: è l’ora di Gazo (per Le Noci)

40′ – Cottarelli, toccato duro, deve uscire: dentro Marcone, subito ammonito all’ingresso in campo

45′ – Sulla sgroppata di Pedone, Gucci si divora il raddoppio

50′ – Dopo cinque di recupero, il triplice fischio finale sancisce la vittoria di misura (0-1) ma meritata della Pro Patria, corsara a Crema grazie al gol di Gucci. Tre punti che riportano i tigrotti – per una notte – in vetta alla classifica

IL TABELLINO
Crema-Pro Patria: 0-1 (0-0)
Marcatore: Gucci al 15’st

CREMA: Marenco, Donida, Arpini, Scietti, Pagano, Mantovani (dal 10’st Erpen), Stankevicius, Ogliari (dal 38’st Ferrario), Mandelli, Porcino, Bahirov. A disposizione: De Bastiani, Gomez, Capuano, Gibeni, Ferretti, Matei, Dell’Anna. Allenatore: Filippo Giuliani.
PRO PATRIA: Mangano, Cottarelli (dal 40’st Marcone), Scuderi (dal 30’st Chiarion), Pettarin, Molnar, Zaro, Colombo, Disabato (dal 13’st Pedone), Gucci, Le Noci (dal 37’st Gazo), Galli (dal 20’st Arrigoni). A disposizione: Guadagnin, Mozzanica, Ugo, Ghioldi. Allenatore: Ivan Javorcic
ARBITRO: Stefano Belfiore di Parma (Alibrandi, Corradini)
NOTE: Giornata fredda e uggiosa, terreno in discrete condizioni. Spettatori 500 ca. Ammoniti: Scietti, Donida, Mandelli, Stankevicius, Cottarelli, Marcone, Porcino. Calci d’angolo: 3-7. Minuti di recupero: pt 1′, st 5′

LE PAGELLE DEI TIGROTTI
PRO PATRIA: Mangano 6; Molnar 6, Zaro 6, Scuderi 6; Cottarelli 6, Colombo 6, Pettarin 6.5, Disabato 7, Galli 6; Le Noci 7, Gucci 6.5. Pedone 6.5, Arrigoni 6, Chiarion 6, Gazo sv, Marcone sv. Javorcic: 6

I RISULTATI
Sabato 3 febbraioCrema-Pro Patria: 0-1
Domenica 4 febbraio: Bustese-Trento: 3-2, Caravaggio-Lecco: 3-1, Ciserano-Ciliverghe: 2-0, Dro-Grumellese: 0-0, Lumezzane-Darfo: 0-0, Pontisola-Romanese: 2-1, Scanzorosciate-Levico: 5-0, Virtus Bergamo-Rezzato: 1-4. Riposa: Pergolettese.

LA CLASSIFICA
Rezzato punti 52; Pro Patria* 51; Pontisola 47; Darfo Boario 45; Pergolettese* 43; Virtus Bergamo 39; Lecco 36; Caravaggio 35; Levico Terme 34; Bustese* 32;  Ciliverghe, Crema, Lumezzane 29; Trento 27; Scanzorosciate* 25; Ciserano 22; Grumellese* 19; Dro 18; Romanese* 10 (* già osservato il turno di riposo).

PROSSIMO TURNO
Domenica 11 febbraio (ore 14.30): Pro Patria-Dro, Rezzato-Caravaggio, Lecco-Lumezzane, Romanese-Virtus Bergamo, Darfo Boario-Ciserano, Grumellese-Pontisola, Levico Terme-Bustese, Trento-Pergolettese. Riposa: Crema

(Fotoservizio Crema-Pro Patria a cura di Giovanni Garavaglia)

Copyright @2018