Indagine congiunturale della Camera di Commercio (2° trimestre 2018)
Crescita sì, ma rallentata

VARESE

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Nel secondo trimestre 2018 l’indice di produzione industriale varesino ha fatto segnare il +2,9% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. È questo il dato di maggior rilievo che emerge dall’analisi congiunturale elaborata dall’Ufficio Studi e Statistica della Camera di Commercio, sulla base di quasi trecento interviste condotte da Unioncamere Lombardia interpellando altrettante imprese del nostro territorio.

Varese, quindi, cresce per il settimo trimestre consecutivo, ma questa volta con un ritmo inferiore al passato recente – tra gennaio e marzo ’18 l’incremento dell’indice di produzione industriale era stato del 6,3% – e, in particolare, questa il dato positivo si situa al di sotto di una media regionale che è del 3,9%. In Lombardia, le province capofila nel trimestre aprile-giugno sono Cremona (+10,4%), Sondrio (+6,6%) e Monza Brianza (+5,3%).

Inoltre, ritornando al nostro territorio, c’è da registrare come l’artigianato manifatturiero, dopo cinque trimestri col segno più, sia ritornato in territorio negativo: l’indice di produzione relativo a questo settore ha infatti segnato il -0,4%.

In questo contesto, quale segnale di cautela, s’inseriscono le preoccupazioni circa i possibili effetti dei contrasti tariffari in atto a livello globale. Da qui, le revisioni al ribasso delle stime di crescita emesse dagli organismi internazionali e le conseguenti ricadute sul clima di fiducia. Così, le aspettative degli imprenditori industriali circa un aumento o lo stabilità della produzione manifatturiera, che nel primo trimestre erano al 90,6%, sono scese al 78%. E lo stesso per gli imprenditori artigiani, dove questo valore è diminuito dal 79% al 69%.

Intanto, l’indice della produzione industriale varesina, fatto 100 nel 2010, è ora salito a 110,6. Una cifra quasi alla pari a quella europea (112,6) e quella lombarda (111,2), mentre l’Italia è ferma a 100,6. Diversa è la situazione dell’artigianato manifatturiero varesino, in miglioramento negli ultimi anni ma ancora sotto quota 100.

Nel trimestre aprile-giugno ‘18 le ore complessive di cassa integrazione sono state 1.900.000, in diminuzione del 23% rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno (la riduzione riguarda sia la cassa ordinaria, sia quella straordinaria).

Copyright @2018