TUTTI GLI APPUNTAMENTI
Decima edizione per i Venerdì del Villaggio

Per cinque venerdì sera torna ad aprirsi il cortile di via Pozzi dove si riuniranno famiglie "senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali". Ecco il programma

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Tornano i Venerdì del Villaggio nel cortile di via Pozzi 3. “A guardare fuori dalla finestra – affermano dalla cooperativa il Villaggio in Città – non ci sarebbe molto da festeggiare a meno che proprio non si voglia vedere. Celebriamo così questo compleanno tondo di ‘venerdì del villaggio’ proponendo con maggior impegno ed entusiasmo quanto da 10 anni facciamo per 5 venerdì sera fra giugno e luglio: aprire un cortile e riunire famiglie “senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali”, come recita la nostra Costituzione e come la coop soc ‘il Villaggio in Città’ prova a mettere in pratica nelle tante attività che svolge. Far festa è trovarsi attorno al tavolo e mangiare e stare bene insieme e poi lasciare parole ed immagini alla scena fatta di burattini, cantastorie, pupazzari…”.

E per la decima edizione tornano diversi amici ed amiche che ci hanno già accompagnato nei vari appuntamenti  estivi.  Ad aprire le danze il 22 giugno sera ci sarà Orlando della Morte da Milano coi suoi burattini ed, in primis, Pulcinella e le sue avventure, come Orlando scoppiettante ed esilarante per grandi e piccini.

A seguire, il 29 giugno, una presenza sempre gradita per la poesia che porta nei suoi racconti e coi suoi canti: da Bergamo Ferruccio Filippazzi, voce e chitarra, in ‘te le conto e te le canto’.

Il 6 luglio sarà la volta di Sara Goldoni da Modena col suo Teatrino dello Sguardo.  I burattini racconteranno la storia di ‘Michelina la strega’, antica fola della tradizione e delle campagne, che nelle mani di Sara diventa una divertente e profonda storia di prepotenza di genere e critica serrata al pregiudizio.

Il 13 luglio, il bustese Elis Ferracini e la sua Allegra Brigata portano in scena il pupazzo già protagonista di un centro estivo in Busto che ora si è fatto storia: Arkobalengho… un po’ gnome e folletto, ma pronto a farvene passare di tutti i colori.

Infine, a chiudere, il 20 luglio, sarà il teatro delle Dodici Lune di italo Pecoretti da Firenze ci proporrà ‘di Pinocchio l’avventura’…la storia del famosissimo monello messa in scena proprio con i burattini.

E proprio perché far festa  ai ‘venerdì del villaggio’ non significa dismettere affetti ed intelletto, ma  anzi, il decennale si arricchisce di due appuntamenti in seconda serata, per i dopospettacolo e rivolti ai grandi:

Venerdì 29 giugno Presentazione libro: GRANDE MADRE ACQUA Le vicende di due ragazzi in un orfanotrofio della ex Jugoslavia, raccontate da uno scrittore macedone, Živko Čingo. Un romanzo lirico e nero, l’antidoto che l’uomo porta con sé fin da quando è bambino per difendere la propria libertà. A parlarne la traduttrice Carolina Crespi e l’autore della prefazione Marcoandrea Spinelli.

Venerdì 20 luglio Reading di Marcoandrea Spinelli sugli adolescenti che vanno a combattere, senza pretese, senza memorie, senza esperienza. Chi torna è fortunato, chi non torna avrà dei brontolii nello stomaco per tutta la vita. Reading sui bambini che non hanno avuto scelta perché crescere era un’opzione per pochi.

Intanto prosegue il viaggio di AMICOVA, rete virtuosa fra Enti ed artisti per spettacoli viaggianti e pubblico in movimento. “Ringraziamo per l’impegno ed il sostegno il Comune di Dairago che il 20 luglio ospiterà il Teatro delle Dodici Lune e il suo ‘di Pinocchio l’avventura’ e il Comune di Rosate che alla festa dello sport del 15 settembre ospiterà Orlando della Morte e ‘le avventure di Pucinella’”.

Copyright @2018