Nuovo Duster
AMORE RAPPRESENTANZE
fai de l'Inform@zione on line la tua home page
HyperLink
mercoledì 23 luglio 2014
HyperLink
Ignora collegamenti
Prima Pagina
Busto Arsizio
Valle Olona
Circondario
Ignora collegamenti
Cronaca
Politica e Società
Avvenimenti e Cultura
Sport
Ignora collegamenti
Arte
Poesia
Cibo per la mente
Conoscere & Sapere
Esperto risponde
Cerca su l'Inform@zione:  
CREVAL ONLINE
Busto di sera...
Busto di sera, coi capricci in giro a razzolare adagio quel che si trova. Poi ci si mette pure il buio di certi viali che nascondono insidie e manifestano i torti fatti alla crisi o le anomalie del viver civile che guardano in faccia allo spreco, ma non lo eliminano. Non è affatto uno spreco, ad esempio, via Quintino Sella buia oltre la notte. Nemmeno al calar del sole si accendono i lampioni e trovi una via “lunga come la fame” con tracce di luce qua e là che promettono nulla di buono. Poi ci sono i rami troppo rigogliosi. Al punto di nascondere i lampioni e restituire certi chiaroscuri buoni da guardare un attimo, ma pessimi per la viabilità che è ostruita a oltranza...
BUSTO ARSIZIO - Tra quest’anno e il prossimo ricorre una serie di anniversari importanti, dal centesimo della Prima guerra mondiale ai 150 anni di Busto Città. Il sindaco Gigi Farioli ha chiamato a raccolta associazioni, scuole, insegnanti e capigruppo consiliari per dare il via all’organizzazione delle celebrazioni. L’idea – anzi, la “suggestione” – è quella di realizzare una Casa del Novecento che, come proposto da Gian Pietro Rossi, raccolga la memoria cittadina del secolo scorso. Il percorso è solo all'inizio e lo stesso sindaco emerito non nasconde la perplessità.
LADRO DI VESTITI BLOCCATO DAI MILITARI
Castellanza, i carabinieri sventano un furto al centro commerciale
CASTELLANZA - I Carabinieri di Castellanza hanno denunciato per furto aggravato un tunisino di 31 anni. Lunedì scorso, i militari sono dovuti intervenire in un negozio di abbigliamento del centro commerciale, dove hanno bloccato il ladro. Lo straniero è entrato nel negozio con una borsa a tracolla e, pensando di passare inosservato, ha prelevato alcuni capi di abbigliamento dai vari banchi di esposizione, dandosi poi alla fuga senza passare per la cassa.
BUSTO ARSIZIO - Sono andati via a mani vuote i banditi che nella notte tra lunedì e martedì hanno letteralmente sradicato il bancomat della filiale Intesa Sanpaolo in piazza della chiesa vecchia a Sacconago. La conferma arriva direttamente dal capitano dei carabinieri di Busto Arsizio, Antonino Spinnato. Insomma, un assalto in piena regola e perfettamente riuscito se non fosse per la cassetta dei soldi che ha resistito all’onda d’urto. I ladri - sicuramente tre - hanno tentato in tutti i modi di portarla via, ma alla fine si sono dovuti arrendere.
VARESE
Rissa in strada, denunciati quattro giovani italiani
VARESE - Quattro giovani, con diversi precedenti penali e di polizia, sono stati denunciati per rissa dagli agenti della Squadra Volante di Varese. La lite è avvenuta in via Carrobbio, nella tarda serata di lunedì 21 luglio. I protagonisti della zuffa, tutti italiani tra i 21 e i 27 anni, sono stati fermati dalla Polizia e denunciati dopo gli accertamenti effettuati sul posto.
MILANO - Nel primo anniversario della tragica morte della Sindaca di Cardano al Campo, si è svolta al 30° piano di Palazzo Pirelli la cerimonia d’intitolazione di una delle sala a Laura Prati. “Per tutti noi è il simbolo dei tanti amministratori locali che sul territorio dedicano la loro vita quotidiana ai cittadini con spirito di servizio, generosità e sacrificio”, ha detto il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Raffaele Cattaneo, a un anno esatto dalla scomparsa della sindaca dopo l’attentato subito nel suo ufficio comunale.
PREVALGONO LE DIVISIONI SULLE RADICI CRISTIANE
Il nuovo statuto comunale finisce nel cassetto
BUSTO ARSIZIO - Settimane di discussioni e tentativi di mediazione – fuori e dentro le sale del municipio – non sono bastate: il nuovo statuto comunale finisce nel cassetto. A dividere maggioranza e opposizione è stata l’opportunità di lasciare nella versione rinnovata il riferimento alle radici giudaico cristiane dell’Europa. L’impossibilità di trovare un compromesso ha finito per affondare l’intero testo. Rimane così in vigore il vecchio statuto: per la nuova versione bisognerà attendere.
BUSTO ARSIZIO - Lunedì sera si è tenuto l’ultimo consiglio comunale prima della pausa estiva. Al rientro dalle vacanze, la giunta e l’assise civica saranno subito chiamate a occuparsi del bilancio. L’obiettivo dell’amministrazione – e in particolare del sindaco Gigi Farioli – è sempre stato quello di non alzare le tasse. Ma il primo cittadino ha spiegato che se l’anno scorso “siamo riusciti a mantenere la più bassa pressione tributaria possibile, questa volta molto probabilmente così non sarà”. Farioli è tornato a puntare il dito contro gli 80 euro di Renzi che sembrerebbero comportare un taglio di 700 mila euro per Busto.
APPUNTAMENTO NEL RICORDO DELLA FAMIGLIA CERVI
25 luglio, la pastasciutta antifascista anche a Busto Arsizio
BUSTO ARSIZIO - Accadeva 71 anni fa in provincia di Reggio Emilia, dopo l’annuncio della caduta del fascismo. A Gattatico, la famiglia Cervi (contadina e partigiana) decise di offrire un piatto di pasta a tutto il paese. E a Busto Arsizio, da quattro anni a questa parte, si ripete la tradizione della pastasciutta antifascista grazie all’impegno di diverse associazioni. L’appuntamento, quest’anno, è per venerdì nella sede del Quadrifoglio in via Lodi 20 a Borsano.
SOLBIATE OLONA - Anche quest’anno i cittadini solbiatesi non pagheranno l’Imu sulla prima casa. Lo ha anticipato il sindaco Luigi Melis: “Anche l’addizionale Irpef rimarrà allo 0,2%, la più bassa in provincia di Varese. Per quanto riguarda la Tasi, non possiamo non applicarla, ma stiamo cercando di agevolare l’incombenza, portando un’aliquota sulla prima casa allo 0,8%, mentre sugli altri edifici, allo 0,50%. Stiamo realizzando interventi misurati, con una tassazione contenuta, non vogliamo assolutamente far cassa”.
PARERI DISCORDI SUL PROGETTO DELLA GIUNTA
Fagnano Olona, parcheggio in via Aldo Moro. Polemiche tra i residenti
FAGNANO OLONA - Polemiche per l’ipotesi di un nuovo parcheggio in via Aldo Moro, all’angolo di via Corridoni a Bergoro. Il progetto prevede la realizzazione di una ventina di posti auto, a disposizione, in particolare, dei genitori che accompagnano i bambini alle scuole elementari. L’alternativa è quella di creare una pista ciclabile che prosegue lungo la via fino ai confini del paese.
BUSTO ARSIZIO - Due indizi - si dice - fanno una prova. Non per il presidente della LegaPro Mario Macalli che, di fronte al passaggio alla Reggiana di ben undici giocatori della Pro Patria (senza contare tecnici e dirigenti), non riscontra nessuna stranezza. Il numero uno della categoria difende di fatto l’operato dei suoi consiglieri (Barilli e Vavassori), disconoscendo le ricorrenti voci di un ingresso dell’attuale patron biancoblù nella società granata. I tifosi tigrotti, stanchi di essere presi in giro, meditano un’altra forma di protesta: farsi sentire sul tavolo delle alte sfere del calcio nazionale.
BUSTO ARSIZIO - Già lo si sapeva. Mancavano solo i crismi dell’ufficialità che sono arrivati lunedì. Sorrisi davanti all’obiettivo fotografico, conferenza stampa e convocazioni per il ritiro pre-campionato hanno fatto il resto. Alla Reggiana del promesso sposo patron Pietro Vavassori (anche questo ormai è un segreto che non è più tale) sono sbarcati in massa dirigenti, allenatori e giocatori tutti ex Pro Patria. Dal direttore generale, Raffaele Ferrara, al ds Italo Federici, passando per Vittorio Zullo (Team Manager) e Alberto Colombo (allenatore). Senza dimenticare il preparatore atletico Carlo Simonelli, il mister dei portieri Claudio Rapacioli e undici ex calciatori biancoblù.
BUSTO ARSIZIO - Sta assumendo i contorni di un vero e proprio giallo la vicenda di Piera Armiraglio, la 92enne trovata cadavere mercoledì scorso nella sua stanza alla Casa Borri. Sulla morte dell’anziana, il pubblico ministero Francesca Gentilini ha aperto un fascicolo per omicidio contro ignoti. La pensionata, nel momento in cui è stata trovata cadavere, presentava una doppia ferita in testa. L’autopsia non ha dissipato i dubbi. Per questo, Carabinieri e magistrati hanno disposto nuove indagini che infittiscono il mistero.
SOLBIATE OLONA - “Un vero colpo alla democrazia”. Il Sindaco di Solbiate Olona Luigi Melis focalizza l’attenzione ed esprime le sue preoccupazioni su una situazione che ritiene particolarmente grave, riguardante la gestione della Provincia di Varese. Sarà infatti governata per 4 anni da un Presidente e, per due anni, da un Consiglio provinciale ed un’assemblea di sindaci “che avranno in comune la caratteristica di non essere stati votati dai cittadini”. Tutto ciò, sottolinea, “sta avvenendo sotto silenzio se non addirittura con la complicità di quelle forze politiche che un tempo si distinguevano per la strenua difesa degli autentici valori democratici”.
BUSTO ARSIZIO - Se non è una rivoluzione, poco ci manca. La Borsanese si appresta ad affrontare la stagione 2014/2015 con una rosa composta da tanti elementi nuovi e, soprattutto, caratterizzata da un’età media particolarmente bassa. Questa la scelta compiuta dal presidente Achille Broggi e da mister Paolo Bellotta che quest’anno – alla sua terza stagione sulla panchina borsanese – veste anche i panni del direttore sportivo.
BUSTO ARSIZIO - Durante il fine settimana, i Carabinieri della Compagnia di Busto Arsizio hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio. L’operazione ha portato alla denuncia di 8 persone. A finire nei guai sono stati soprattutto gli automobilisti: quattro persone sono state sorprese al volante sotto l’effetto di alcol, mentre altre due sono state deferite per guida senza patente. Gli altri due denunciati per porto abusivo di oggetti atti ad offendere sono stati scoperti dai militari in possesso di alcuni coltelli.
BUSTO ARSIZIO - Grande festa per Luigi Gualdoni. Sabato sera, l’Antoniana ha celebrato gli ottant’anni – e i sessanta in giallorosso – del suo presidente onorario. “È stata un’emozione fortissima – rivela il festeggiato – Mi hanno chiesto di raggiungere il campo con una scusa, e appena ho aperto il cancello è partito un applauso. Non me l’aspettavo, è stato davvero un bel momento”.
BUSTO ARSIZIO - Due mesi fa, nonostante il quinto posto, il Cas Sacconago non ha centrato i playoff per una manciata di punti. Pertanto, quando il direttore sportivo Lelio Gallazzi, presentando la prima squadra che affronterà la nuova stagione, parla di “alzare l’asticella”, si capisce che l’obiettivo dei biancoblù è (quantomeno) quello di raggiungere gli spareggi per la Promozione. Per farlo, i sinaghini puntano sul gruppo storico e su quattro nuovi innesti: Saleri, Monticelli, Ghelfi e Agrello. Squadra in campo già il 16 agosto per la preparazione.
OLGIATE OLONA - Anche quest’anno la Pro Loco di Olgiate ha organizzato l’ormai tradizionale cena in piazzetta San Lorenzo, regalando così agli olgiatesi un’occasione per vivere un angolo del paese in un modo diverso e originale. Dopo la cena brasiliana, quest’anno è toccato all’Umbria e ai suoi piatti tipici. “Tutto quello che abbiamo servito - spiega il Presidente Artemio Paletti - arrivava direttamente da Assisi, e ci abbiamo tenuto a fare tutto nella maniera più tradizionale possibile”.
OLGIATE OLONA - A dispetto di quanto si potesse prevedere e immaginare, l’Olgiate Olona non sarà ai nastri di partenza del prossimo campionato di Prima Categoria regionale. Dopo la riunione di mercoledì scorso fra i nuovi dirigenti del club verde-viola è uscita la classica fumata nera dal comignolo di via Diaz. Il Direttivo della società ha stabilito infatti che non c’erano i presupposti per affrontare il campionato con la prima squadra. Al “Sergio Gambini” si ripartirà dal settore giovanile.
SOLBIATE OLONA - Grande successo per la terza edizione della festa “A tutta birra”, organizzata da Pro Loco e Avis. Quattro giorni con tanto divertimento, musica e fiumi di ottima birra. Le “bionde”, l’ambrata e la scura hanno accompagnato canederli e spatzle, bretzel e il richiestissimo “birramisù”, piatti preparati e serviti dai volontari in costume a tema tirolese.
GORLA MINORE - “La danza e la pittura sono passioni che ho coltivato fin dall’infanzia e mi permettono di esprimere tutto il mio mondo interiore. Le considero le mie ali, perché, davvero, mi permettono di arrivare agli altri nel modo più diretto possibile. Sono cresciute con me”. La ballerina e pittrice Simona Atzori, protagonista dell’evento “Danza e parole”, ha presentato sabato sera due splendide coreografie inedite al Collegio Rotondi di Gorla Minore, raccontando di sé in un’emozionante testimonianza al pubblico. “La felicità non è un traguardo, ma un viaggio che dobbiamo compiere ogni giorno dentro noi stessi”.
MARNATE - Anche quest’anno la Pro Loco ha deciso di riproporre l’appuntamento con la Cena tipica marnatese nella suggestiva cornice del fondovalle. Una serata dedicata alla storia e alla tradizione, con un menù che, come sempre, si è concentrato sui piatti tipici del territorio: risotto con la luganega e polenta con lo stracotto.
OLGIATE OLONA - “Non riesco ancora a crederci, non mi sembra vero. Spero di riuscire a metabolizzare presto tutte queste emozioni, in modo da godermele un po’ prima che inizi la nuova stagione agonistica”: dice così Sonia Protasoni, 23enne studentessa universitaria alla Cattolica di Milano (facoltà di Scienze Linguistiche) di Olgiate Olona, commentando la vittoria ottenuta ai campionati nazionali di danza del ventre organizzati a Rimini dalla Federazione Italiana Danza Sportiva.
BUSTO ARSIZIO – Gli ultimi giorni sono stati particolarmente intensi per il sindaco di Busto Arsizio Gigi Farioli. Dalle discusse nomine di Prealpi Servizi alla protesta dei dodici Comuni milanesi soci di Accam, non sono mancati momenti di tensione. In questa intervista, il primo cittadino affronta questi argomenti, soffermandosi anche sulle elezioni per il presidente della Provincia e su altre questioni. Pro Patria compresa.
VARESE - Giovedì 17 luglio, la Polizia di Stato ha arrestato un quarantasettenne di Varese, per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, minaccia aggravata, oltraggio a pubblico ufficiale e porto abusivo di armi. Visibilmente ubriaco, girovagava a torso nudo e con in mano un grosso coltello minacciando un vicino di casa.
BUSTO ARSIZIO - I militari della Compagnia Carabinieri di Busto Arsizio mercoledì scorso hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 19enne albanese, residente a Legnano. Quest’ultimo, durante la notte, è stato fermato da una pattuglia dei Carabinieri del Nor e sottoposto a perquisizione personale e domiciliare: proprio all’interno della sua abitazione sono stati ritrovati, complessivamente, 1,2 chilogrammi di marijuana.
BUSTO ARSIZIO - Due pusher che spacciavano quotidianamente hascisc nel parco “Belloli” di Busto Arsizio sono stati arrestati venerdì pomeriggio dai poliziotti della squadra investigativa del Commissariato di via Candiani. Sono un italiano 25enne residente a Busto Arsizio e un giovane diciottenne di Samarate. Avevano costituito nel parco una “zona franca” dedicata al mercato del “fumo”. Sono stati scoperti dalle telecamere nascoste installate dalla Polizia.
BUSTO ARSIZIO - “C’è un confronto aperto sul tema della responsabilità civile che affrontiamo senza approcci ideologici per garantire che, in questo Paese, chi provoca un danno lo risarcirà”. Il ministro della giustizia Andrea Orlando, in visita a Busto Arsizio, ha partecipato all’incontro organizzato dall’Ordine degli avvocati sul tema della riforma della giustizia: “Finora - afferma - gli interventi spot hanno creato più problemi che altro, occorrono effetti nel medio lungo termine”.
BUSTO ARSIZIO - Ricorre oggi, sabato 19 luglio, l’anniversario dell’attentato mafioso di via d’Amelio a Palermo che nel 1992 causò la morte del Giudice Paolo Borsellino e degli agenti di Polizia Emanuela Loi, Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Walter Cosina e Claudio Traina. Il comitato Amici del Tempio Civico ha voluto ricordare nella preghiera le vittime della strage mafiosa e invita a riflettere con le parole di papa Francesco: “I mafiosi non sono in comunione con Dio, sono scomunicati”.
BUSTO ARSIZIO . La discussione sul teleriscaldamento si trasforma in un duro attacco di Forza Italia contro il presidente del consiglio comunale Diego Cornacchia, “reo” di avere usato parole particolarmente critiche sui risultati ottenuti dal sistema energetico. “Se lei è lì è perché lo ha voluto questa maggioranza, che però da qualche mese non è contenta”, ha avvertito il forzista Paolo Cicero. La minoranza ha difeso il presidente dell'assise, che si è detto pronto a dimettersi.
BUSTO ARSIZIO - Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa del Movimento 5 Stelle di Busto Arsizio relativa al consiglio comunale di giovedì sera e, in particolare, alla discussione sul teleriscaldamento. “Ci aspettavamo una discussione sui quesiti propri dell’interrogazione, nel merito della questione. Invece abbiamo assistito ad una serie di interventi fuori tema, con accuse politiche e basta”.
CASTELLANZA - Un concorso di reati, maltrattamenti in famiglia, sequestro di persona e violenza sessuale, alla base dell’arresto di Mirko Rosa. La furia incontrollata dell’imprenditore dell’oro si sarebbe scagliata prima sul gatto domestico, un micio di pochi mesi sgozzato perché avrebbe aggredito la sua bambina. Poi minacce, botte, umiliazioni e vessazioni alla compagna. L’avvocato di Rosa commenta: “Voleva difendere la bambina”.
BUSTO ARSIZIO - Una donna di 92 anni, Piera Armiraglio, è stata trovata morta mercoledì mattina nella sua stanza della Casa Albergo Borri di Busto Arsizio. L’anziana era riversa a terra in una pozza di sangue. Così l’ha scoperta un’inserviente dell’alloggio per anziani autosufficienti che fa capo alla “Provvidenza” di Busto Arsizio. Una morte che, d’ora in ora, sta assumendo dei contorni sempre più misteriosi. L’esame obiettivo avrebbe infatti mostrato una doppia ferita su due lati della testa. Una circostanza che ha portato il pm ad aprire un fascicolo contro ignoti per omicidio.
BUSTO ARSIZIO - Nessun documento condiviso sulla Provvidenza. Mercoledì sera, la commissione Servizi sociali ha deciso di prendere tempo e di non esprimersi a proposito dell’indagine per i presunti maltrattamenti alla casa di riposo. Se ne riparlerà a settembre: “Negli ultimi giorni la situazione si è aggravata e l’indagine si è allargata a una quarantina di persone – ha spiegato il presidente della commissione Albertini - Pertanto, è emersa la necessità di rinviare il discorso, convocando il presidente della struttura Gobbi e il rappresentante del Comune nel cda, Rosanna”.
FAGNANO OLONA - L’emergenza amianto è stata al centro del primo consiglio comunale aperto che si è tenuto giovedì sera alla palestra delle scuole elementari di Bergoro. Nel mirino, la questione “Ex Tintò”, su cui il sindaco Federico Simonelli ha cercato di portare chiarezza, informando i cittadini sui passi che sta compiendo l’Amministrazione comunale per risolvere il caso. Attualmente, grava una condanna penale sulla proprietaria della ditta che si è tuttavia resa irreperibile, pare sia latitante in Marocco. L’Amministrazione comunale sta valutando come porre rimedio alla situazione ma è vincolata dal Patto di Stabilità.
BUSTO ARSIZIO - Ristrutturare l’intero impianto, operare su una sola linea, limitarsi ad adeguare l’inceneritore alle normative oppure procedere con lo smantellamento del sito. Questi i quattro scenari relativi al destino di Accam presentati mercoledì in Comune a Busto. Il gruppo di lavoro continuerà ad analizzare le varie ipotesi sotto tutti i punti di vista e presenterà un documento di sintesi ai soci non oltre il 15 ottobre. Entro la fine di quel mese, dovrebbe arrivare la decisione definitiva sul futuro dell’impianto di Borsano.
SOLBIATE OLONA - Nel mese di giugno e all’inizio di luglio il Corpo di reazione rapida della Nato (NRDC-ITA) ha affrontato l’esercitazione “Eagle Peak 14”, mirata a far acquisire al personale del comando le capacità ad operare in sicurezza anche in ambienti montani sia a livello di team sia individuale.
BUSTO ARSIZIO - La vicenda delle nomine di Prealpi Servizi, società che gestisce il comparto idrico provinciale, continua a far discutere. Pubblichiamo la nota stampa diffusa dai circoli di Sinistra Ecologia Libertà di Gallarate e Busto Arsizio intitolata “Partecipate, non agenzie di collocamento”.
BUSTO ARSIZIO - L’amministrazione comunale fa sapere che a breve alcune associazioni riceveranno i contributi per l’attività culturale svolta nei primi mesi di quest’anno. È stato considerato in particolare il “sistema cinema”, che comprende il Baff ma anche una serie di attività educative e formative rivolte soprattutto ai più giovani. Il totale dei fondi assegnati ammonta a 116 mila euro (81 mila quelli relativi al “sistema cinema”).
BUSTO ARSIZIO - L’assemblea dei soci ha rinnovato il consiglio di amministrazione di Prealpi Servizi, società che gestisce il comparto idrico a livello provinciale. Antonio Colombo diventa presidente, affiancato dal neo-amministratore delegato Marcello Pedroni. Le nuove nomine sono state accompagnate da aspre polemiche e vivaci discussioni nelle segreterie politiche. Particolarmente tesa la situazione all’interno di Forza Italia, col sindaco di Busto Gigi Farioli al centro della bufera.
BUSTO ARSIZIO - A cinque anni dall’esplosione che sventrò la palazzina in via San Pietro a Borsano (era il 3 dicembre 2009), il giudice monocratico del Tribunale di Busto Arsizio, Maria Greca Zoncu, ha emesso la sentenza del processo. Sono stati tutti condannati a quattro anni i tecnici dell’Agesp, Alessandro Virzi e Giuseppe Venneri, che la sera prima dell’esplosione intervennero per una fuga di gas in via San Pietro, e Rosario Perri, il dirigente che coadiuvava i tecnici dalla sala operativa e che ordinò il loro rientro in sede. Per il giudice, che ha quindi accolto la richiesta del pm, ci fu negligenza nei controlli. Assolto l’idraulico che effettuò l’allacciamento alla rete del gas.

sara assicurazioni
POLIAMBULATORIO DR. FERRAVANTE
ACCAM SPA
AGESP SPA
VAGO
SAVINELLI SPA
il gelato secondo Matteo
<luglio 2014>
lmmgvsd
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031
CASTELLANZA – Nella mattinata di venerdì 18 luglio è stata ufficialmente inaugurata, alla presenza del Sindaco Fabrizio Farisoglio e del Presidente di Ferrovie Nord, Carlo Malugani, via della Padella, che servirà per collegare viale Don Minzoni alla nuova stazione di Castellanza. Alcuni residenti di via Firenze hanno colto l’occasione per esprimere, in maniera decisamente animata, le proprie rimostranze per il cambio di viabilità nella zona.
VARESE - Nella giornata di giovedì 17 luglio, la polizia di Varese ha arrestato un 32enne già noto alle forze dell’ordine. Nel corso di una perquisizione domiciliare, gli agenti della Sezione Antidroga hanno trovato nell’abitazione varesina dell’uomo 7 piante di marijuana. I vasi erano in camera da letto, tenuti nascosti da occhi indiscreti grazie al plexiglass sistemato sulla ringhiera del balcone.
BUSTO ARSIZIO - Ha un nome e un volto l’eroe che martedì pomeriggio ha salvato la vita ad un uomo di 68 anni che aveva appena terminato di giocare a tennis in via dei Sassi a Busto Arsizio. Si chiama Giovanni Crespi ed è il signore nella foto a lato. Avvisato dai clienti della struttura comunale, si è fiondato al di fuori della segreteria ed ha subito applicato il massaggio cardiaco allo sportivo colto da malore sul “campo B” in terra battuta. “Per fortuna che c’era il defibrillatore - dice Crespi - altrimenti non so come sarebbe finita”.
BUSTO ARSIZIO - “Ѐ ora di voltare pagina. Le alternative ci sono, tocca realizzarle anche da noi!”. Dopo l’assemblea dei Sindaci del consorzio Accam, si leva forte e chiaro l’invito delle associazioni e dei comitati ambientalisti dell’Alto Milanese che, da una parte, si dichiarano soddisfatti per l’abbandono, ormai pressoché ufficiale, dell’opzione di revamping totale e, dall’altra, vorrebbero portare all’impianto di Borsano il modello del consorzio Contarina (50 comuni in provincia di Treviso). “Non si brucia nulla e si recuperano risorse creando occupazione”. Riceviamo e pubblichiamo.
BUSTO ARSIZIO - Si è concluso con una condanna a 14 anni di carcere il processo con rito abbreviato a carico di Joao Dungo Cassanga, il giovane patricida di Busto Arsizio. L’anno scorso, all’inizio del mese di agosto, il giovane angolano di 23 anni uccise con una coltellata il padre, Lucas Cassanga, nella loro abitazione di via Pindemonte a Busto Arsizio (quartiere di Sant’Edoardo). Il Gup del Tribunale di Busto Arsizio, Alessandro Chionna, ha ridotto di due anni la richiesta dell’accusa, rappresentata dal pubblico ministero Nadia Calcaterra.
Pietro Scidurlo, 35enne di Somma Lombardo paraplegico dalla nascita, sta inseguendo ancora una volta il suo sogno. Partito il 14 luglio scorso per percorrere per la terza volta il Cammino di Santiago (non più in handbike ma in carrozzina), ha nel cuore un solo obiettivo: la realizzazione di una guida all’itinerario, accessibile a tutti, anche alle persone con disabilità.
BUSTO ARSIZIO - L’Amministrazione comunale ha siglato, mercoledì mattina, un protocollo d’intesa con Adiconsum nazionale e Federconsumatori Varese, associazioni da sempre impegnate a tutela dei consumatori, al fine di realizzare un progetto dedicato al contrasto e alla prevenzione del fenomeno della contraffazione e alla corretta informazione sui rischi legati alla salute. Tra gli obiettivi, anche la creazione di uno “Sportello del consumatore”.
BUSTO ARSIZIO - Emozionata come se fosse il primo giorno di scuola e temprata, si fa per dire, da tre anni di vicissitudini legate al concorso bandito per i nuovi dirigenti scolastici nel 2011. Silvana Vitella, la nuova preside dell’Istituto Comprensivo “Bossi”, ha finalmente preso contatto con la scuola di Busto Arsizio dal 30 giugno scorso. Tre anni passati fra tensioni, docce fredde e ricorsi al Tar prima di occupare legittimamente il suo posto dietro la scrivania di via Dante Alighieri. Tanta carne al fuoco e progetti work in progress per l’Istituto che attiverà l’indirizzo musicale.
BUSTO ARSIZIO - Rifiuta di mostrare i documenti alla Polizia e si scaglia contro gli agenti con calci, pugni e – ispirato forse dalle "imprese" mondiali di Suarez (nella foto) – morsi. Protagonista un marocchino di 24 anni, con diversi precedenti alle spalle, arrestato sabato scorso dai poliziotti di Busto Arsizio.
BUSTO ARSIZIO - Gli operatori del Nucleo Presidio del Territorio, coordinati dalla Procura della Repubblica di Busto Arsizio, hanno concluso nel mese di giugno una complessa indagine di polizia giudiziaria. Ѐ stata identificata e denunciata una 60enne che per circa un anno ha perseguitato in modo ossessivo due anziane donne di 90 anni residenti in città. Le due anziane sono state continuamente vittime di danneggiamenti, imbrattamenti dell’abitazione, molestie telefoniche e disturbo del sonno ad opera della propria badante.

www.informazioneonline.it Tutti i diritti riservati
"l'Inform@zione on line" è un marchio di GMC editore di Marcora Gianluigi & C. s.n.c. via Bellingera 4 - 21052 Busto Arsizio (VA) - Tel. +39 0331 323633 - Fax +39 0331 321300 - P.Iva/C.F. 01198110122
Reg. Tribunale di Busto Arsizio n. 02/2011 del 28.3.2011 - Direttore responsabile: Gianluigi Marcora
area riservata