Degrado in pieno centro

Il degrado non comporta una spesa di ....spiccioli. E più lo si lascia "prosperare" più le "cose belle" si deteriorano. Sotto tiro c'è la Piazza del Conte: struttura che dovrebbe allargare il decoro della città e dell'intero centro cittadino

Gianluigi Marcora

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Il degrado non comporta una spesa di ….spiccioli. Le foto che ci invia l’amico Alfredo Solbiati sono molto eloquenti.
E più lo si lascia “prosperare” più le “cose belle” si deteriorano. Sotto tiro c’è la Piazza del Conte: struttura che dovrebbe allargare il decoro della città e dell’intero centro cittadino.

Lasciamo stare la “movida” ….quel che avviene nei pressi dalle ore 21.00 in poi. Tuffiamoci in quel che appare da oltre tre settimane, con l’aggravante di vedere oltre al pattume, anche il resto di vettura che qualche “cervellone” ha pensato bene di collocare in pieno centro. Poi, qualcuno dovrà pensarci …è questo il mancato senso civico. Quel ….qualcuno deve pensarci, come avviene nei boschi, nelle strade, dove gli “sciacalli” ci mettono mano. E’ questa la balordaggine di vedere inzaccherare un bene collettivo.

Oltre ai resti della ….movida, nella fattispecie di bottiglie vuote, cartoni, involucri di ogni specie, ecco il “pezzo di vettura” che fa bella mostra di sé….chi ce l’ha portato, come e quando ha agito?

La sera, in pieno centro cittadino, c’è qualcosa di oscuro che non va ….e che va analizzato per bene. Ne va della credibilità cittadina; del buon nome di Busto Arsizio, per non lasciare troppo spazio al vizio che si manifesta in modi differenti.

Il degrado… (l’abbiamo scritto), costa parecchio alla collettività.

Copyright @2020

DALLE RUBRICHE