Accolta da sindaco e rappresentanti di categoria
Delegazione di Taiwan in visita a Busto

Ching-Shan Hou dell’ufficio rappresentanze di Taipei ha incontrato l’amministrazione comunale per approfondire rapporti commerciali. “La vostra regione è la locomotiva dell’industria e dell’Italia. Siete veloci ed efficienti”

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Un ponte tra Busto Arsizio e Taiwan. La delegazione diplomatica orientale, in visita in questi giorni nella provincia di Varese, ha incontrato l’amministrazione comunale per approfondire i rapporti commerciali con il Paese porta d’ingresso importante per le transazioni con il mercato asiatico. Ad accogliere la delegazione, il sindaco Emanuele Antonelli, insieme ai rappresentanti  di associazioni di categoria e di aziende del territorio interessate allo sviluppo di rapporti commerciali.

“Vi ringraziamo tantissimo di essere qui con noi – ha detto il primo cittadino di Busto – abbiamo convocato le rappresentanze dell’industria e di ConfArtigianato per cercare qualche nuova apertura verso il mercato estero ed aiutare le imprese in questo periodo di crisi”.

A guidare la delegazione taiwanese, Ching-Shan Hou, dell’ufficio rappresentanze di Taipei: “La vostra potenzialità  è quella di fare cooperazione e rete con le nostre aziende e il nostro Paese – ha osservato – la vostra regione è la locomotiva dell’industria e dell’Italia. In questi giorni abbiamo scoperto come siete veloci ed efficienti. Oggi è soltanto l’inizio di una cooperazione per il futuro, per promuovere Busto e la Lombardia”.

Taiwan, ha ricordato il capo delegazione, è un piccolo paese di 36mila chilometri quadrati e 3 milioni di persone ma è al diciottesimo posto nel panorama economico internazionale: “Ci auguriamo di collaborare con l’Italia nell’industria alimentare e turistica e accoglieremo i consigli che ci daranno i vostri rappresentanti dell’industria e dell’artigianato”.

L’incontro con la delegazione taiwanese è stato organizzato dal vicesindaco di Maccagno con Pino e Veddasca, Nicola Marinello, che aveva stabilito contatti con la Chinese Culture University di Taipei, capitale di Taiwan: “Ho colto l’occasione per questo incontro, uno scambio reciproco di eccellenze”, afferma.

In rappresentanza del mondo industriale varesino è intervenuto all’incontro Riccardo Comerio, presidente di Univa: “Busto è il fulcro del manifatturiero, qui c’è il meglio dell’eccellenza e della tecnologia del settore. Taiwan è nei primi cinquanta paesi per quanto riguarda le esportazioni nella provincia di Varese ed abbiamo avuto un’esplosione di import nel campo avionico. Ci sono dati consolidati e tutti i presupposti per migliorare la collaborazione”.

Tanti spunti sono stati suggeriti dagli esponenti delle associazioni presenti, Giacomo Ciriacono, Matteo Campari di ConfArtigianato ed Enrico Argentiero, presidente di Provex che ha messo in rilievo la produzione della bicicletta e di tutte le attrezzature complementari, un settore che unisce i due Paesi.

Ai rappresentanti della delegazione, il sindaco ha donato il libro “Cuore di Busto” edito dalla Gmc Editore.

Copyright @2017

NELLA STESSA CATEGORIA