NEL 140ESIMO ANNO DI FONDAZIONE
Delpini: “La Provvidenza, una risorsa per la città. I bustocchi sanno fare del bene”

Visita dell'arcivescovo Mario Delpini alla casa di riposo bustocca, La Provvidenza. Delpini ha salutato gli anziani ospiti ed il personale ed ha benedetto il nuovo hospice

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Monsignor Mario Delpini  in visita all’istituto La Provvidenza. Un evento importante, sabato pomeriggio, che ricade nell’anno in cui si festeggiano i 140 anni di fondazione della casa di riposo.  Ad accoglierlo, il presidente Ambrogio Gobbi, il direttore Luca Trama, insieme al consiglio di amministrazione.

Con loro, il sindaco Emanuele Antonelli, il presidente del consiglio comunale Valerio Mariani e gli assessori Osvaldo Attolini, Manuela Maffioli, Laura Rogora e l’ex assessore Miriam Arabini.

“Un’eccellenza”, così l’arcivescovo ha definito  la casa di riposo bustocca:  “È una grande risorsa per Busto. So che qui il personale è molto qualificato e fanno le cose con il cuore”, ha detto Delpini durante l’omelia celebrata nella chiesetta dell’istituto. Ha rivolto un elogio particolare alla città di Busto: “Qui ci sono i preti migliori della diocesi. Sono i più bravi a fare il bene e la carità”.

Il pensiero dell’arcivescovo si è quindi rivolto agli anziani: “Non sono soltanto un peso, un problema, ma rappresentano un grande valore per chi è sano ed efficiente e può svolgere la vita in scioltezza, perché fanno scoprire  la capacità di fare del bene ed avere fede. Le persone fragili sono una risorsa per la città, capace di investire tempo e professionalità in cose buone”.

Delpini ha quindi salutato gli anziani ospiti della Provvidenza, a tutti ha donato un’immaginetta della Pietà Rondanini di Michelangelo: “La raccomando per quei giorni in cui le condizioni di salute o l’umore fanno dire ‘non ce la faccio più  sono troppo stanco, malato e solo’. Ricordate che ‘a questa morte si appoggia chi vive'”. Ha poi fatto visita ai padiglioni e ha benedetto  il nuovo hospice portando conforto ai malati.

Copyright @2019