PREMIO LETTERARIO
Dieci e lode

Gianluigi Marcora

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Sembrerà inopportuno, prematuro, forse sin troppo tempestivo, ma non è così.

Stiamo parlando della DECIMA Edizione del nostro Premio Letterario, il cui Regolamento è pubblicato nella Sezione che potrete trovare in Prima Pagina del nostro on line, sul lato destro, sotto alla Testata, cliccando la voce “Premio Letterario” MILLE ….e UNA STORIA che ha quale titolo “10 e lode!”

Chi non ha un “dieci e lode” da mostrare? Diciamo subito che in Redazione sono già pervenuti alcuni scritti (di regola – occorre stare nelle 4000 battute) che mettono in luce la fantasia degli italiani che “illustrano” il proprio “10 e lode” scaturito da un ….matrimonio improvviso, ricco di suspence o di una vincita a un torneo di scacchi, contro un avversario che sembrava imbattibile. Ci si potrebbe cimentare, poi in una prova di abilità o di coraggio che ci ha visto prevalere nonostante le nere previsioni, ma pure pensare a un incontro fortuito che ha cambiato la vita o a un impegno che ha richiesto abnegazione e volontà, ma portato a compimento nel migliore dei modi.

Il “10 e lode” non ha solo quale scopo, qualche cosa di eclatante o di miracoloso: è semplicemente un fatto che ci ha coinvolto che merita di essere raccontato. Sicuramente ci sarà chi si inventa un “10 e lode“: ciò che conta è …. raccontarlo bene, nel contesto delle quattromila battute.

Noi stiamo preparando la Festa ….per noi, questo “10 e lode” è un’autentica Festa e (lo confessiamo) ci farebbe piacere se qualcuno impostasse il “10 e lode” per questa iniziativa, cominciata a livello Locale, poi sfociata a livello Nazionale. Le prove sono evidenti: tanto che, per la passata edizione (la nona) abbiamo dovuto approntare due volumi di oltre 300 pagine ciascuno con pubblicati gli elaborati che hanno passato il giudizio della Giuria…..lasciatecelo dire; nessuno ha mai fatto tanto!

A tutti i presenti alla Cerimonia di Premiazione (presso il Teatro Sociale in Busto Arsizio, zeppo di persone in ogni ordine di posti) abbiamo donato entrambi i volumi e chi ce li ha richiesti a mezzo posta, abbiamo fatto pagare 15 Euro che comprendevano il prezzo del libro + le spese di spedizione. Agli Studenti delle Scuole Medie Superiori cittadine (che annoverano poco meno di 10.000 unità) abbiamo portato i volumi che i nostri meravigliosi sponsor hanno pagato.

Torniamo alla DECIMA Edizione del nostro Premio Letterario. Noi ci stiamo lavorando per allestire una Cerimonia degna di questo “traguardo di Tappa” a cui crediamo ciecamente; primo perchè i Docenti delle Scuole ci hanno gratificato del fatto che anche il livello culturale degli Studenti è molto migliorato rispetto al passato, poi perchè in palio ci sono molte Borse di Studio (in denaro) che possiamo distribuire ai meritevoli, proprio grazie ai nostri stupendi sponsor.

Un “sassolino dalla scarpa” ce lo vogliamo togliere. Dicevano che a Busto Arsizio non si fa Cultura. Dicevano che a Busto Arsizio sono tutti taccagni. Dicevano che se a Busto Arsizio avessimo organizzato un Premio Letterario, pochi avrebbero partecipato.     Che bello (volevo scrivere …che bellissimo assai, ma non è corretto) aver smentito le “cassandre” e coloro che non hanno avuto fiducia nel “potenziale intellettivo” (e Culturale) di Busto Arsizio…..che bello!

Partecipare al Premio Letterario costa nulla (noi non applichiamo alcuna “tassa di lettura”) ed è aperto a tutti: sia al mondo scolastico sia alle persone comuni che hanno un “10 e lode” da esprimere. Sino al 30 aprile prossimo accetteremo gli elaborati per la categoria Lettori, e fino al 31 maggio per i Piccoli Autori e gli Studenti (leggere attentamente il Regolamento) poi ci tufferemo “anema e core” nell’organizzazione specifica di una grande manifestazione che hanno giudicato da “grande evento” di cui Busto Arsizio va fiera.

Copyright @2019

DALLE RUBRICHE