I ringraziamenti al personale dell’Ospedale di Busto
Dolci, fiori, kit di sicurezza e l’omaggio della Polizia penitenziaria

Antonelli: “Orgoglioso di essere il sindaco di questa meravigliosa che sta dando il meglio in fatto di donazioni, di bontà e di buon cuore nei confronti dei nostri angeli, i medici e tutti gli operatori sanitari”

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Venerdì santo dedicato ai doverosi ringraziamenti al personale dell’Ospedale di Busto. 

In mattinata il sindaco Emanuele Antonelli ha partecipato all’omaggio del Corpo di Polizia penitenziaria a medici e infermieri impegnati nella lotta contro il coronavirus. 

Schierati gli automezzi davanti all’ingresso del nosocomio, gli agenti hanno fatto risuonare le sirene per ringraziare medici e infermieri. Sugli attenti insieme agli agenti, il direttore del carcere Orazio Sorrentini e il comandante del Corpo Rossella Panaro

Qualche minuto dopo, la protezione civile ha consegnato gli omaggi pasquali raccolti dal coordinamento delle feste cittadine nei giorni scorsi: le colombe donate dall’associazione Bianca Garavaglia e quattro grandi uova di cioccolato regalate dalla società Basket Busto Arsizio. Al direttore generale Eugenio Porfido sono stati consegnati anche 250 kit di sicurezza donati dall’azienda Tomasini e 40 piante di orchidea, regalo di Fiscelli Floricoltura.

“Sono orgoglioso di essere il sindaco di questa meravigliosa e generosa città  – ha detto Antonelli –. Lo ripeto, lo urlo, sono orgoglioso di essere il sindaco di una città che sta dando il meglio in fatto di donazioni, di bontà e di buon cuore nei confronti dei nostri angeli, i medici e tutti gli operatori sanitari, che davvero si meritano tutto questo”.

Destinato agli operatori dell’Ospedale anche l’uovo di Pasqua di 12 chili donato da Maurizio Passannante, pizzaiolo sette volte campione del mondo.
Non si tratta dell’unica iniziativa del pizzaiolo bustocco, titolare della pizzeria Original pizza di Olgiate Olona, per ringraziare gli operatori dell’ospedale; insieme a un suo cliente, il signor Stanislao Prodan, una sera sì e una no porta infatti un grande quantitativo di pizze agli operatori sanitari: un gesto molto apprezzato che continuerà nei prossimi giorni.

Copyright @2020