Episodio di tentata violenza sessuale
Donna aggredita al distributore di benzina

Se l’è cavata, fortunatamente, con un grosso spavento e senza nessuna grave conseguenza fisica grazie alla sua prontezza di reazione. Qualche sera fa, una donna è stata aggredita al distributore di benzina in viale Boccaccio. Un malintenzionato dalla corporatura massiccia è sbucato all’improvviso dall’oscurità e si è infilato nell’abitacolo, aprendo in un lampo la portiera

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Se l’è cavata, fortunatamente, con un grosso spavento e senza nessuna grave conseguenza fisica grazie alla sua prontezza di reazione. Qualche sera fa, una donna è stata aggredita al distributore di benzina all’angolo tra viale Boccaccio e via Cardinal Ferrari. Un malintenzionato, pare di origini nordafricane e dalla corporatura massiccia, è sbucato all’improvviso dall’oscurità e si è infilato nell’abitacolo, aprendo in un lampo la portiera. Quando la donna è risalita in auto dopo aver fatto rifornimento, il malintenzionato l’ha braccata, ha cominciato a toccarle le gambe e poi ha provato a palpeggiarla. La vittima ha prontamente reagito, divincolandosi, urlando e costringendo l’aggressore a desistere dalla violenza.

La donna, dopo l’aggressione, ha sporto denuncia alla Polizia di Stato. Si tratta a tutti gli effetti di una tentata violenza sessuale. Le forze dell’ordine stanno cercando un immigrato sulla quarantina, di origine nordafricana, che ha fatto perdere le proprie tracce dopo l’episodio dell’altra sera al distributore di benzina di viale Boccaccio.

La notizia è trapelata su Facebook, attraverso il tam tam lanciato da alcuni utenti sul popolare social network. Al di là di certi particolari non del tutto veritieri, i post hanno contribuito a mettere in allerta le persone negli orari serali e notturni, visto quanto accaduto.

Copyright @2019