Blitz della Polizia
Droga nei boschi di Busto, arrestato uno spacciatore ventiduenne

A cadere nella rete dei poliziotti è stato un pusher marocchino di 22 anni, conosciuto nell’ambiente dei tossicodipendenti come “il piccolo”. Il soggetto spacciava nei boschi al confine tra Busto e Buscate

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Un altro “spacciatore dei boschi” è stato arrestato martedì pomeriggio dagli agenti del Commissariato della Polizia di Stato di Busto Arsizio. A cadere nella rete dei poliziotti è stato un pusher marocchino di 22 anni, conosciuto nell’ambiente dei tossicodipendenti come “il piccolo”. Il soggetto spacciava nei boschi al confine tra Busto e Buscate, in una zona indicata come “le pannocchie”.

Il blitz dei poliziotti è scattato intorno alle 14.30, quando la Volante ha notato il tipico via vai di macchine che si fermavano a bordo strada e di persone che si inoltravano a piedi nel bosco per uscirne dopo pochi minuti. Dopo aver percorso a piedi, a loro volta, un sentiero sterrato, gli agenti si sono imbattuti in un’auto ferma con due uomini a bordo.

Bloccati e identificati, i due sono risultati soggetti con diversi precedenti. Il conducente dell’auto, anch’egli marocchino, ha ammesso di trovarsi in quel posto per comprare droga dal connazionale.

Il pusher ventiduenne, una volta perquisito, è stato trovato in possesso di circa 20 grammi di cocaina, 10 di eroina, un bilancino, sacchettini per confezionare le dosi da vendere, varie banconote e due telefoni cellulari. Proprio su uno dei due apparecchi, tra l’altro, continuavano ad arrivare messaggi e chiamate di persone che chiedevano un appuntamento per acquistare la droga. Acquirenti che erano sicuri di trovare il pusher sul posto perché, lui stesso, lo aveva inequivocabilmente comunicato alle utente della sua rubrica, attraverso un sms: “Ciao, sono il piccolo… dalle 10 del mattino fino alle 2 di notte”.

Lo spacciatore è stato quindi arrestato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Si tratta del nono “spacciatore dei boschi” fermato negli ultimi tempi dai poliziotti del Commissariato di Busto Arsizio che, in varie operazioni condotte nelle aree boschive tra Busto e i comuni limitrofi, hanno anche sequestrato 210 grammi di eroina, 100 grammi di cocaina e 75 di hashish, 3.320 euro e 16 cellulari, oltre a un martello, tre machete, due coltelli e una pistola scacciacani. Tutte armi improprie usate dagli spacciatori per scoraggiare i blitz delle Forze dell’Ordine.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA