GIORNO DELLA MEMORIA
Due momenti di riflessione con il Comitato Antifascista

Giovedì 23 una conversazione aperta sulla risoluzione del Parlamento Europeo. Domenica 26 iniziativa davanti al Tempio Civico

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Nella settimana che precede il 27 gennaio, il giorno della Memoria dedicato alla commemorazione delle vittime dell’Olocausto, il Comitato Antifascista di Busto Arsizio organizza due momenti di riflessione sotto il titolo di “Ma sono mille papaveri rossi”.

Giovedì 23, alle ore 21, nella sala del Quadrifoglio in via Lodi 20/A si discuterà sul voto del Parlamento Europeo che ha parificato nazismo e comunismo. “Un risoluzione che fa rima con aberrazione – osservano gli organizzatori –. Sarà un esercizio di storia quale antidoto contro il revisionismo e l’oblio. Si tratterà anche di riflettere su quale antifascismo ‘produce’ un pensiero che parifica nazismo e comunismo e che tipo di Europa e prospettive si vogliono così costruire”. Alla conversazione aperta interverranno Saverio Ferrari (Osservatorio democratico sulle nuove destre), Giovanni Gaiera (Comunità Cascina Contina-Rosate), e Giuliano Troiani del Comitato Antifascista.

Domenica 26, invece, dalle 10.30 alle 12, all’angolo tra Fratelli d’Italia e via Zappellini, si terrà la realizzazione e deposizione nel prato antistante il Tempio Civico di fiori di tutti i colori delle diversità annientate dall’orrore nazifascista. L’invito rivolto a tutti è quello di accompagnare questo ricordo con un pensiero, una canzone, a dar voce a coloro cui “la voce e la vita sono state tolte”.

Copyright @2020

NELLA STESSA CATEGORIA