Venerdì 25 maggio al Teatro Sociale
Duecento alunni sul palco per “Un gran cuncertu”

Gli studenti dell'istituto comprensivo Pertini eseguiranno canzoni originali composte in dialetto bustocco, scritte da Ginetto Grilli e Umberto Rosanna. Il concerto è diretto dal maestro Fabio Gallazzi

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Il dialetto bustocco incontra le giovani generazioni. Venerdì 25 maggio alle 21, al teatro Sociale di piazza Plebiscito,  andrà in scena “Ul gran Cuncertu”. L’evento, unico nel suo genere, vedrà protagonisti gli alunni delle classi prime, seconde e terze medie dell’Istituto Comprensivo “Pertini” di Busto, in un concerto diretto dal maestro Fabio Gallazzi, docente dell’IC S. Pertini. Sul palco saliranno oltre 200 alunni (della scuola secondaria di primo grado “Fermi”) con appartenenze  geografiche e culturali differenti, che eseguiranno canzoni originali composte in dialetto bustocco, con la partecipazione straordinaria di Umberto Rosanna, cantante e coautore dei brani in lingua dialettale e Ginetto Grilli, noto poeta bustocco di 92 anni e autore dei testi delle canzoni.

L’evento ha ottenuto il patrocinio del Comune di Busto e di diversi enti pubblici e privati proprio per la sua portata innovativa: “Questa iniziativa,  nata in un istituto scolastico su proposta del maestro Gallazzi, è entrata a far parte della programmazione dei progetti che afferiscono alla mia delega e in particolare al Tavolo delle Identità – ha sottolineato l’assessore alla Cultura, Manuela Maffioli – per me è stato assolutamente immediato annoverare questa occasione importante tra i progetti che patrociniamo e sosteniamo. E riconferma come le identità e il mantenimento in vita delle proprie tradizioni non siano un’involuzione culturale ma un percorso profondo di consapevolezza che fa di noi individui consci delle proprie radici”. Spiega il maestro Gallazzi: “ I bambini saranno uniti in coro ed orchestra, tutti suoneranno e canteranno tre brani di apertura su amore amicizia, poi,  in ambito dialettale, interpreteranno quattro brani di Ginetto Grillo tra cui “Ul gran cuncertu”, “La filastrocca dul Regulamentu” e “A ta l’ho dì Talo!”.

Adesione entusiasta all’iniziativa da parte della dirigente scolastica Carla Galletta, che ha partecipato alla presentazione dell’evento insieme alla docente Antonietta Brazzelli: “Oltre ad essere un importante progetto di integrazione, è un’occasione per  mostrare la bravura dei nostri ragazzi”.

L’ingresso è libero e gratuito.  L’assessore Maffioli auspica che questo evento sia solo il “numero zero” ed altri istituti scolastici possano aderire ancora in futuro.

Copyright @2018