verso il voto
Elezioni amministrative a Gorla Maggiore, si delinea la sfida

Le elezioni amministrative della prossima primavera si avvicinano e in paese s’incomincia a delineare la sfida. Da una parte l’amministrazione uscente di “Fare Comune”, dall’altra il gruppo di “Qui Progetto Gorla” che ha svelato nomi e linee guida del comitato promotore

Alessio Murace

GORLA MAGGIORE

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Gorla Maggiore verso il voto. Le elezioni amministrative della prossima primavera si avvicinano e in paese s’inizia a parlare di possibili candidature o ri-candidature. Nulla di certo e di definitivo, sia chiaro, perché le carte si tengono ancora ben coperte.

Di sicuro, a sfidare la lista “Fare Comune” del sindaco uscente Pietro Zappamiglio ci sarà il gruppo di “Qui Progetto Gorla”, neonato progetto politico che si pone in alternativa all’amministrazione uscente e che tra le sue fila annovera attuali consiglieri di minoranza come Cristina Monza, ex consiglieri comunali di “Insieme per Gorla” come Massimo Terzi e l’attuale segretaria del circolo unico (Gorla Maggiore, Gorla Minore, Marnate) del Partito Democratico, Laura Caimi.

Il comitato promotore di “Qui Progetto Gorla” ha svelato nomi, volti e linee guida attraverso un video pubblicato su Facebook. E proprio attraverso i social, nei mesi precedenti, il gruppo aveva lasciato intendere che qualcosa bolliva in pentola.

Persone, relazioni e territorio. “Qui Progetto Gorla è nato con la voglia e la passione di valorizzare il nostro territorio, un progetto che vuole mettere al centro le persone e le relazioni, avere una visione propositiva e innovativa del nostro futuro – spiegano i promotori nel video realizzato, non a caso, nel fondovalle, lungo le sponde del fiume Olona – Il nostro paese ha bisogno di un’alternativa e di un progetto che guardi ai giovani e all’ambiente. Lo sviluppo del nostro paese deve passare attraverso la collaborazione con le associazioni del territorio e con i paesi vicini. Seguite il nostro entusiasmo!”.

Fanno parte del comitato promotore di “Qui Progetto Gorla” anche Luciana Lucietto, presidente del Centro Icore (luogo di ascolto ed accompagnamento per donne vittime di violenza), Nuccia Ferioli, Mattia Aspesani, Alessio Ferioli, Emanuele Pisani e Simone Pisani.

“Qui Progetto Gorla è aperto a tutti quelli che vogliono condividere le proprie differenti esperienze, mettendosi al servizio della comunità e delle associazioni. Un incubatore di idee che sarà alla base di una nuova lista civica per le elezioni 2020”.

Fare Comune. Nell’altra metà campo (perché non è detto ma è parecchio possibile che la corsa alla poltrona più alta di Palazzo Terzaghi si risolva con un duello, così come successo nell’ultima tornata elettorale del 2015), ancora non scioglie le riserve il sindaco Pietro Zappamiglio. “Prima facciamo la squadra, poi penseremo al capitano” va dicendo e ripetendo a chiunque gli chieda lumi su una sua possibile ricandidatura a sindaco l’attuale reggente di Palazzo Terzaghi, ma è chiaro che anche “Fare Comune” si stia muovendo e preparando alla sfida elettorale. L’hashtag “#CiSiamo” proposto e riproposto dal gruppo di maggioranza negli ultimi post sui social è alquanto eloquente e indicativo.

Copyright @2020