PRESENTATI DA AGESP
Entrano in servizio nuovi mezzi per la pulizia delle strade

Nei prossimi giorni saranno operativi in città una nuova spazzatrice ed un aspiratore elettrico stradale, da utilizzarsi per attività di pulizia nei luoghi difficilmente raggiungibili. I mezzi sono stati presentati oggi sul campo

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Sono stati presentati oggi, direttamente “sul campo”, i nuovi mezzi  in dotazione al Settore Igiene Ambientale di Agesp.
Nei prossimi giorni saranno operativi in città una nuova spazzatrice ed un aspiratore elettrico stradale da utilizzarsi per attività di pulizia nei luoghi difficilmente raggiungibili. La spazzatrice va a sostituire un mezzo in dismissione: “Ha caratteristiche di ultima generazione, l’abbiamo adocchiata alla fiera Ecomondo – spiega il direttore generale di Agesp, Gianfranco Carraro – si compone di un braccio snodabile che consente all’operatore affiancato al guidatore di pulire mentre procede. Non l’abbiamo acquistata ma noleggiata per sperimentare al lato pratico le sue potenzialità”.

La spazzatrice, che va a sostituire un mezzo in dismissione nella flotta delle sei spazzatrici in capo ad Agesp, è una Dulevo 7500, macchina dotata della tecnologia più avanzata che consente la raccolta di polveri e detriti mediante bocca di aspirazione, spazzola rotante e rullo centrale con un sistema di aspirazione e spazzamento che permette di mantenere prestazioni costanti, anche nei momenti di intenso utilizzo, garantendo nel contempo semplicità d’impiego e di manutenzione.

Il cassone dalla capacità di 6 mc permette il giusto compromesso fra un’elevata autonomia di spazzamento ed un ingombro contenuto, consentendo compattezza, versatilità e manovrabilità.
La caratteristica più importante di questo nuovo mezzo è il sistema “Sweepy-Jet”, già ampiamente utilizzato nelle grandi città, che consiste in un’attrezzatura formata da due bracci snodati e motorizzati posti alla sommità, così da poter passare oltre la maggior parte dei veicoli posteggiati lungo le strade e poter portare al di là delle macchine parcheggiate, con il secondo braccio, un tubo d’acqua da quest’ultimo uscente.

Con questo dispositivo, che può lavorare alternativamente su entrambi i lati della spazzatrice, grazie anche all’ampia estensione dei bracci, che consentono all’operatore di allontanarsi fino a 10 metri, sarà possibile procedere al lavaggio del sedime stradale anche in presenza di automobili posteggiate.

L’altra novità assoluta in tema di pulizia stradale in città sarà l’utilizzo di Glutton, un aspiratore stradale elettrico urbano per l’aspirazione di ogni tipo di rifiuto che passi per un tubo da 125 mm: carta, cartone, mozziconi, foglie secche, rifiuti metallici e plastici, deiezioni canine, e così via. “Questo mezzo sarà utilissimo per pulire gli anfratti dove è difficile accedere con la spazzatrice – spiega Carraro – un mezzo innovativo, completamente elettrico e impercettibile. Sarà riservato prevalentemente al centro e alla pulizia dei cimiteri”.
L’aspiratore ha un’autonomia di carica fino a 16 ore, è silenzioso (pertanto può essere messo in funzione anche in orario notturno), ha un’ampia superficie filtrante – che permette l’uscita di aria più pulita di quella entrata – è semovente e di facile manovrabilità per l’operatore, quindi adatto alle zone centrali, anguste e ricche di angoli, ed è caratterizzato da una potenza di aspirazione tale da consentire la rimozione anche di rifiuti di dimensioni e peso rilevanti. La sperimentazione del mezzo, in anteprima, è avvenuta alla presenza del sindaco Emanuele Antonelli che ne ha apprezzato le potenzialità.

Silvia Gatti, Amministratore Unico di Agesp S.p.A. sottolinea che il 2018 è stato “l’anno dell’Igiene Ambientale”: “Abbiamo introdotto il servizio di raccolta porta a porta del verde, la realizzazione del materiale di comunicazione in cinque lingue, la campagna di sensibilizzazione sulle deiezioni canine e la raccolta differenziata anche durante le festività e si sta completando il progetto dello ‘spazzino di quartiere‘”. La prossima campagna riguarderà la sensibilizzazione sui rifiuti da prodotti da fumo: “Vogliamo capire quali sono le zone più colpite dai mozziconi di sigarette e intervenire dotando i bar di un posaceneri in comodato d’uso”.

Copyright @2018