TRACCE DI CULTURA
Enzo Meli: scrivere libri come sceneggiature

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Enzo Meli è noto alla gente di Busto e dintorni per il suo passato di autore televisivo, produttore e imprenditore.

Le sue origini professionali si ricollegano al mondo di TeleAltomilanese e Antenna 3 Lombardia che hanno segnato la nascita delle TV private italiane e che sull’esempio di Renzo Villa, Cino Tortorella, Enzo Tortora e Beppe Recchia hanno visto da Busto fiorire tutto il mondo dello spettacolo televisivo commerciale.

Molteplici i contatti professionali e commerciali che hanno segnato il suo percorso di vita, per non parlare delle amicizie vere nate in quell’epoca e perdurate fino ai giorni nostri.

Nomi eccellenti che sono pietre miliari imprenditoriali e televisive italiane, ma Enzo Meli ne parla solo come di amici che la vita gli ha concesso la fortuna di incontrare; tanto che pur nella sua personalità estroversa e brillante, parla di sé come di un uomo che ha vissuto l’avventura splendida e unica di un lungo periodo di crescita e disponibilità a cambiare adattandosi al nuovo che incontrava.

Solo guardando da questo punto di vista è possibile capire Enzo Meli scrittore.

Autore di “io & Paolo Coelho“, una riflessione personale su se stesso e la società italiana del secondo Dopoguerra,  e di due romanzi gialli, ” I delitti del santo di maggio-The show must go on” e “I delitti del Santo di Maggio 2 – Il nodo“, nella saggezza della maturità Enzo Meli si è riscoperto scrittore, capace di utilizzare una scrittura cinematografica ricca di flashback e finzioni narrative di alta drammaticità che conferiscono ai suoi libri la vis drammatica delle grandi scritture che catturano il lettore e lo tengono avvinto fino alla parola “fine”.

Domenica 18 novembre, alle ore 17.30. presso Busto Libri-Galleria Boragno di via Milano 4, a Busto Arsizio il critico letterario e direttore editoriale di TraccePerLaMeta Edizioni, Dott.ssa Ilaria Celestini, incontrerà Enzo Meli, presenterà l’autore e condurrà una chiacchierata letteraria sulle sue opere e in particolare su “I delitti del Santo di Maggio 2 – Il nodo”, sua ultima creazione letteraria.

Per l’occasione abbiamo intervistato l’autore e gli abbiamo chiesto

Signor Meli, cosa la spinge in questa prolifica avventura letteraria?

La mia insonnia? (Forse)

– Perché scrivere in un tempo in cui sembra che nessuno più legga?

…!!! Mi sta dicendo che tutti siamo scrittori e nessuno legge… Io sono l’ultimo dei pazzi in giro che vuole scrivere …

Il paradosso nel paradosso nel paradosso, le mie figlie mi dicono, potevi iniziare un po’ prima, magari oggi saresti famoso e ricco…Vero!!! Ma prima non soffrivo d’insonnia, oggi si, nel frattempo i lettori sono diminuiti di numero e io non posso diventare ricco. Oggi nessuno legge. … Le faccio una domanda: Ma c’è stato veramente un tempo in cui si leggeva molto in Italia?…

Aggiungo che, a mio avviso, l’autore di un libro non lavora per sé stesso, … un autore scrive per farsi leggere.

Quanto della sua esperienza di vita e professionale si nasconde nelle sue opere letterarie?

Per quanto logorata, continua a essere la figlia dei miei pensieri, il vissuto.

Il mio secondo libro “io & Paulo Coelho” mi ha dato la possibilità di raccontare il mio modo di vedere il Mondo in diretta dal basso in alto e poterlo raccontare ai nostri nipoti… Un momento catartico, purificatorio, utile per poter raccontare la mia verità, aprire cassetti privatissimi che ho protetto per 70 anni …

Quale messaggio vuole consegnare ai giovani che leggono i suoi libri?

L’importanza della famiglia, un diritto fondamentale … il riconoscimento della dignità inerente la famiglia e dei suoi componenti, …sottolineando l’importanza dell’universalità della famiglia…

Quale convincimento riporta dalle varie presentazioni delle sue opere in tutta Italia e dall’incontro con i suoi lettori e con il suo pubblico?

Che piacciano…ah, ah, ah.  Il mio convincimento è quello di continuare a scrivere almeno un romanzo all’anno, sempre…seguendo il mio stile, in Sicilia sarei il “cunta storie”, raccontare romanzando la vita vera…

Non perdete la presentazione presso la Galleria Boragno il 18 novembre alle ore 17.30!

Conoscere Enzo Meli sarà un’esperienza interessante.

Ingresso gratuito.

 

Anna Maria Folchini Stabile

Paola Surano

www.tracceperlameta.org

https://www.facebook.com/TraccePerLaMeta.Edizioni/

Copyright @2018

LEGGI ANCHE