BRUGHIERA 2018
“Esercitazioni come questa ci permettono di essere più efficaci”

A pochi giorni dall’esercitazione “Brughiera/Non solo Protezione Civile 2018”, è giunto il momento di fare un bilancio sui risultati, per migliorare ancora di più le reazioni da mettere in atto in caso di emergenza

Loretta Girola

olgiate olona

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

A pochissimi giorni dall’esercitazione “Brughiera/Non solo Protezione Civile 2018”, è giunto il momento di fare un bilancio sui risultati, per migliorare ancora di più le reazioni da mettere in atto in caso di emergenza.

Nel fine settimana dal 6 all’8 aprile, infatti, Olgiate Olona è stata la base di una complessa esercitazione organizzata dalla Protezione Civile di Olgiate Olona e da altre Associazioni quali UNUCI, Carabinieri in congedo, Militari riservisti, Croce Rossa e in collaborazione con il Comune di Olgiate Olona e la Polizia Locale.

Durante i tre giorni di esercitazione sono state molte le attività svolte, oltre alle prove di simulazione di incidente stradale con rischio chimico, di un attacco terroristico durante una manifestazione, di ricerca persone scomparse, si è svolta anche un’esercitazione di cybersecurity per testare il ripristino dei sistemi in caso di calamità, attività unica ed innovativa nel suo genere.

Inoltre sono state effettuate prove, anche in notturna e nelle aree boschive fino al Parco del Rugareto, in cui i militari riservisti delle diverse associazioni d’arma hanno effettuato attività di vigilanza a obiettivi sensibili e pattugliamento e controllo di siti isolati, nonché prove di orientamento per il raggiungimento di località isolate in caso di calamità naturale e che prevedono la capacità di muoversi in condizioni difficili, in tutte le condizioni metereologiche e di notte.

“In quest’occasione abbiamo testato anche due scenari inseriti all’interno del Piano di Emergenza Comunale – ha spiegato il Comandante della Polizia Locale Alfonso Castellone – uno dei quali è stato adeguato per rispondere alle nuove disposizioni della normativa sulla sicurezza delle manifestazioni.

Durante l’esercitazione sono emerse anche alcune criticità, che sono state analizzate e che verranno “corrette” per rendere ancora più efficiente a livello operativo il Piano d’Emergenza; sono soddisfatto che ciò sia accaduto: testare le procedure sul campo, infatti, ci ha permesso di fare emergere questi punti, affinando i quali potremo rendere più efficaci a livello operativo futuri interventi che saranno messi in atto in caso di reale emergenza.

Ritengo quindi che questo fine settimana si sia rivelato un vero e proprio successo, poiché ci ha permesso di testare realmente i Piani e di imparare nel concreto come sia meglio affrontare i diversi scenari; un grazie, poi, va sicuramente all’Assessore regionale al Territorio e Protezione Civile Pietro Foroni che ha voluto essere presente”.

Ed è proprio l’Assessore Foroni che ha voluto complimentarsi per quanto realizzato: “Sono contento che il mio battesimo come assessore regionale alla Protezione Civile sia avvenuto in occasione di questa bellissima esercitazione, quasi unica nel panorama lombardo.

Ritengo che il controllo, la prevenzione e la costante formazione dei preziosi volontari ai quali va tutto il mio ringraziamento, così come la rapidità di azione e di reazione siano elementi indispensabili per fare fronte alle emergenze, alle calamità naturali, ai soccorsi e alla sicurezza”.

Unica nota stonata della manifestazione il gesto di alcuni malintenzionati che, durante un intervento, hanno sottratto del materiale da uno dei veicoli dei gruppi di Protezione Civile ospiti ad Olgiate durante il fine settimana.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA